Home Attualità

Di Maio con Salvini o con Martina? Ecco come la pensano gli italiani

CONDIVIDI
di-maio-salvini-martina-come-pensano-italiani
Luigi DI Maio; nei riquadri, dall'alto, Matteo Salvini e Maurizio Martina

Di Maio con Salvini o con Martina? Al di là delle frasi di rito sui capitoli chiusi e le porte aperte, vediamo come la pensano gli italiani sulle alleanze per il nuovo governo. Naturalmente in attesa di scoprire se il 3 maggio la Direzione del Pd deciderà di sedersi a un tavolo con il Movimento 5 Stelle. E soprattutto se il risultato delle elezioni regionali in Friuli-Venezia Giulia del 29 aprile cambierà ulteriormente i rapporti di forza nel centrodestra, rilanciando un “contratto di governo” tra Lega e 5 Stelle.

Di Maio: meglio con…

Il punto di riferimento è l’elaborazione proposta dall’Agi. Con Youtrend prende in considerazione i sondaggi di Euromedia, Ipsos, Noto sondaggi, SWG e Tecnè. Cosa ne esce? Che l’ipotesi preferita dagli italiani è sempre quella di un governo tra 5 Stelle e Lega. L’alleanza tra Di Maio e Salvini è ben vista dal 30,1% degli italiani. Negli ultimi 15 giorni è in calo rispetto alle 2 settimane precedenti, quando era al 32,9%. Ma dopo gli scambi di colpi più o meno proibiti tra 5 Stelle e centrodestra, e la chiusura di Di Maio, la sua tenuta è ancora forte.

Nuove elezioni e Quirinale

Al secondo posto, nettamente distanziata e in discesa, segue l’ipotesi di nuove elezioni. È preferita nel 18,8% dei casi (era al 21,8% nei 15 giorni precedenti). Sale invece in modo prepotente la scelta di un governo del Presidente. L’ipotesi di un esecutivo targato Quirinale prima piaceva al 13,2% degli italiani. Ma negli ultimi 15 giorni la scelta di affidarsi a Mattarella è salita al 17,5%.

E l’alleanza 5 Stelle-Pd? Nonostante il dialogo tra Di Maio e Martina adesso sia al centro dei giochi, quest’ipotesi di governo dal 17,6% è crollata al 13%. Superata addirittura da quella di un esecutivo che coinvolga Di Maio, Salvini, Berlusconi e la Meloni. In netta crescita, l’alleanza 5 Stelle-centrodestra è attestata al 15,5% delle preferenze (era al 9,3% nei 15 giorni precedenti). A chiudere il novero delle possibilità, c’è infine l’alleanza tra centrodestra e Pd stabile al 5,1%.

La Lega prende il volo

Passando ai singoli partiti, i sondaggi riservano diverse sorprese.
I 5 Stelle, nonostante le critiche anche feroci piovute su Di Maio, nelle ultime 2 settimane sono saliti al 33,9%. In crescita dell’1,2% rispetto al risultato delle politiche del 4 marzo (32,7%). Ma è Salvini il king maker dei sondaggi. La Lega piace sempre di più. E in media vola al 21,2% rispetto al 17,4% delle politiche (+3,8%). A pagare gli screzi nel centrodestra è soprattutto Berlusconi, che rischia di essere doppiato dal leader di via Bellerio. Forza Italia perde infatti il 2,1% rispetto alle elezioni e scende all’11,9%. Mentre la Meloni è stabile al 4,2% (-0,1). Per il resto, da segnalare la caduta di Liberi e Uguali: dal 3,4% ottenuto il 4 marzo è sceso al 2,7% nella media dei sondaggi delle ultime due settimane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here