Home Economia

Iliad: per le tariffe dei cellulari arriva la rivoluzione low cost

CONDIVIDI
iliad-tariffe-cellulari-rivoluzione-low-cost
Benedetto Levi, amministratore delegato di Iliad Italia

Iliad sbarca in Italia e promette di rivoluzionare il mercato della telefonia mobile. Per il primo milione di utenti che passerà con il nuovo operatore la tariffa è davvero low cost: 5,99 euro al mese per sempre. Il pacchetto di Iliad offre minuti illimitati verso fissi e mobili in Italia e altri in 65 Paesi. Non solo, sono compresi sms illimitati verso fissi e mobili in Italia. In più, 30 giga di Internet 4G+ e il roaming in Europa. E naturalmente, oltre all’attivazione di un nuovo numero, è prevista anche la portabilità del vecchio con il recesso senza vincoli.

Iliad: concorrenza al top

Guidata in Italia dal giovane Benedetto Levi (il top manager compirà 30 anni a ottobre), Iliad fa capo all’imprenditore francese Xavier Niel. E si propone di sbancare il settore seguendo le orme di Free, un altro brand del gruppo d’oltralpe. “Gli utenti italiani di telefonia mobile subiscono da sempre la mancanza di trasparenza di un mercato caratterizzato da offerte gonfiate da costi nascosti. L’Autorità garante della concorrenza del mercato sta indagando, inoltre, l’esistenza di un possibile cartello tra gli operatori italiani”, spiega una nota dell’azienda. 

E in questo quadro Iliad promette un’acerrima concorrenza a Tim, Vodafone, Fastweb e Wind-3. Anche Levi, infatti, è partito all’attacco degli altri operatori nazionali. “La gente è stufa di pagare troppo e ha ragione. Se vediamo il bilancio delle compagnie telefoniche i ricavi per utente sono aumentati per tutte”, in un mercato che vale da inizio anno 4 miliardi di euro e che conta su oltre 35 milioni di sim.

Iliad: investimenti e lavoro

L’azienda di Niel ha intenzione di puntare in modo importante sul nostro Paese. Il piano, come ha spiegato Levi, prevede infatti “un miliardo di investimenti nel medio termine”. Con l’assunzione di altre 800 persone, che si aggiungeranno agli attuali 200 dipendenti, impegnanti principalmente nelle sedi di Roma e Milano. Intanto, il primo obiettivo è raggiungere il break-even. E il pareggio è previsto al raggiungimento di una quota di mercato vicina al 10%.

Adesso resta da vedere come reagiranno le altre compagnie all’arrivo del nuovo operatore, che, come ha affermato Levi, in Italia conta già su una copertura “pressoché totale, vicina al 100%”. E soprattutto come si posizioneranno le sue offerte dopo il primo milione di contratti alla tariffa choc di 5,99 euro, che per ora rappresenta l’unica proposta per utenti retail e imprese. Iliad, che oltre a corner e negozi porta sul mercato le innovative simbox (i distributori automatici di sim), non esclude infatti di sbarcare anche nel business della telefonia fissa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.