Home Spettacoli

Rai: a viale Mazzini esplode il caso Gabanelli

CONDIVIDI
rai-viale-mazzini-esplode-caso-gabanelli

Rai: Milena Gabanelli si è dimessa. La giornalista ha inviato una lettera ai vertici di viale Mazzini dove rifiuta in toto l’offerta del direttore generale Mario Orfeo, che prevedeva due proposte. Da un lato la condirezione di Rai News per sviluppare il portale web. Dall’altro il ritorno alla guida di Report. Le dimissioni saranno tali a partire dal 15 di novembre.

Rai: il nodo del web

“Ho comunicato oggi all’azienda le mie dimissioni poiché le condizioni proposte non permettono di produrre risultati apprezzabili“, afferma Gabanelli. “La condirezione di Rai News con delega al relativo sito e l’implementazione del numero dei giornalisti non ne modifica il limite. Poiché non attrae le forze dei 1600 giornalisti Rai (indispensabili per farlo decollare), in quanto percepito come il sito di una testata concorrente. Invece la nascita del portale unico di news online, per il quale ho lavorato in questi mesi è subordinata a tempi non definiti e certi”.

Rai: il no alla striscia quotidiana

Per uscire dal muro contro muro su Rai News, che aveva spinto la giornalista a un periodo di aspettativa non retribuita, Gabanelli aveva rilanciato con un’altra idea, che ricordava “Il fatto”, un famoso programma di Enzo Biagi. “Al fine di non disperdere il lavoro fatto in questi mesi ho proposto al direttore generale una striscia quotidiana di 4 minuti di un fatto raccontato per numeri” prosegue la giornalista. “Ma anche questa strada secondo il dg non è al momento percorribile“.

Report: addio definitivo

Infine, Gabanelli spiega anche il no al ritorno sul palcoscenico di Report. “Per quel che riguarda la proposta di ritornare a Report in condirezione con Ranucci, oltre a precisare che è stata la sottoscritta, a decidere che dopo vent’anni era venuto il momento di considerarla un’esperienza conclusa, la considero mortificante per il collega e l’intera squadra, che sta portando avanti il programma in modo eccellente”.

Il futuro di Milena

Se da un lato la mossa era nell’aria, dall’altro adesso tutti si chiedono cosa farà la giornalista, che rappresenta un pezzo da novanta nell’informazione italiana. Un’altra rete l’aspetta a braccia aperte da La7 a Sky, senza dimenticare il gruppo Discovery? Oppure Gabanelli sarà attratta dalle sirene della politica in vista delle prossime elezioni? Vedremo, anche perché ci sono ancora 15 giorni per tentare un recupero in extremis. Ma di certo, dopo l’addio al veleno di Massimo Giletti, che esordirà col suo nuovo programma il 12 novembre su La 7, l’uscita di un’altra voce fuori dal coro nel servizio pubblico non sarebbe un bel segnale per il futuro del pluralismo a viale Mazzini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here