Attualità

Covid, clamorosa marcia indietro dell’Ausl di Piacenza: ritirato il bando sulla sorveglianza sanitaria

covid-marcia-indietro-ausl-piacenza-ritirato-bando-sorveglianza-sanitaria
Il direttore generale dell'Ausl di Piacenza, Luca Baldino

Covid: l’Ausl di Piacenza fa marcia indietro e ritira il bando sulla sorveglianza sanitaria. La notizia arriva da Bologna. Questa mattina il direttore generale dell’Azienda sanitaria, l’ingegner Luca Baldino, ha avuto un colloquio con l’assessore regionale alle Politiche per la salute Raffaele Donini.

In quella sede, gli ha comunicato l’intenzione di ritirare il bando e di riformularlo in maniera più appropriata. Infatti, l’annuncio sul sito dell’Ausl, con la possibilità di candidarsi per il triage telefonico, è sparito già da qualche ora.

Perché questa marcia indietro dopo soli tre giorni dall’annuncio urbi et orbi del Bando numero 59? In attesa di conoscere le motivazioni ufficiali dell’Ausl, di certo hanno pesato e non poco le contestazioni dell’Ordine dei medici di ieri, seguite da quelle dello Snami (Sindacato nazionale autonomo medici italiani) di questa mattina.

Due interventi dove sia l’uno che l’altro organismo hanno messo in fila tutte le criticità di una sorveglianza sanitaria affidata attraverso il triage telefonico a studenti universitari. Giovani ingaggiati a partire dal secondo anno di studi e provenienti soprattutto da discipline sanitarie (ma anche da chimica e biologia), senza dimenticare che il bando si rivolgeva anche ai pensionati dei medesimi settori.

C’è chi ha sottolineato che Ordine e Snami sono saliti sulle barricate per difendere la casta dei medici; mentre dalle organizzazioni di altre professioni sanitarie non è arrivata nessuna levata di scudi. Sarà, ma affidare un ruolo così delicato a chi non ha competenza ed esperienza medica in vista di una possibile nuova ondata di Covid-19, mixata oltretutto con l’arrivo dell’influenza stagionale, forse era davvero troppo. Soprattutto a Piacenza, dopo la tragedia che ha vissuto il suo territorio con quasi mille morti ufficiali causati dall’epidemia.

E allora diciamolo, quello del top management dell’Azienda sanitaria è stato un vero scivolone. Sia sotto il profilo organizzativo e gestionale, sia sul piano della sensibilità nell’affrontare le preoccupazioni di una popolazione provata da tanta sofferenza, che per il suo futuro sanitario chiede solide certezze e non scelte improvvisate.

 | Website

Giovanni Volpi, giornalista professionista, è il direttore del Mio Giornale.net. Ha iniziato al Sole-24 Ore nel 1993. Dieci anni dopo è passato in Mondadori, a Tv Sorrisi e Canzoni, dove ha ricoperto anche il ruolo di vicedirettore. Ha diretto Guida Tv, TelePiù e 2Tv; sempre in Mondadori è stato vicedirettore di Grazia. Ha collaborato con il Gruppo Espresso come consulente editoriale e giornalistico dei quotidiani locali Finegil.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.