Attualità

Federico Faggin: il genio dei computer incontra i giovani di Piacenza per parlare di intelligenza artificiale

federico-faggin-genio-dei-computer-incontra-i-giovani-di-piacenza-per-intelligenza-artificiale

Federico Faggin: un genio a Piacenza. È l’uomo che ha inventato i microchip e sviluppato i touch screen che usiamo ogni giorno su computer, tablet e smartphone. Domani, venerdì 24 maggio alle 9,30, Faggin sarà a palazzo Gotico per incontrare gli studenti all’ultimo anno di licei e istituti tecnici. L’appuntamento, dal titolo “Intelligenza Artificiale – Timore o entusiasmo?”, è organizzato dall’Aif (Associazione per l’insegnamento della fisica) in collaborazione con il Comune di Piacenza.

Dal Veneto agli Stati Uniti

Federico Faggin nasce a Vicenza nel 1941; dopo gli studi superiori viene assunto nel Laboratorio di ricerche elettroniche dell’Olivetti, contribuendo alla progettazione e dirigendo il progetto di un piccolo computer elettronico digitale a transistor. Consegue la laurea in Fisica all’Università di Padova ed entra in Sgs Fairchild, società generale semiconduttori: nel 1967 crea la tecnologia Mos Ic con porta di silicio (Sgt) che permette di realizzare i microprocessori, nonché memorie e sensori di immagine e che viene adottata in tutto il mondo.

Dal 1968 Faggin si stabilisce negli Stati Uniti e prende anche la cittadinanza americana. Due anni dopo passa alla Intel, dove crea la metodologia random logic design in silicon gate, utilizzata per progettare le prime generazioni di microprocessori della Intel. Microchip che ancora oggi dominano il mercato dei personal computer. Nel 1986 diviene uno dei fondatori della Synaptics, contribuendo alla diffusione di massa dei touchpad e dei touch screen.

Pluripremiato

Innumerevoli sono i premi e le lauree honoris causa di cui è stato insignito Federico Faggin. Il 19 ottobre 2010 riceve la Medaglia Nazionale per la Tecnologia e l’Innovazione dal presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, per l’invenzione del microprocessore.

Faggin è l’unico italiano presente al Computer History Museum di Mountain View. Nel 2011 fonda la Federico e Elvia Faggin Foundation, organizzazione no profit dedicata allo studio scientifico della coscienza attraverso la sponsorizzazione di programmi di ricerca teorica e sperimentale presso università e istituti di ricerca statunitensi.

Nel 2019, su iniziativa del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Faggin viene insignito della massima onorificenza nazionale: la nomina a Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nel 2023 gli vengono conferiti il Sigillum Magnum di Ateneo, massima onorificenza dell’Università degli Studi di Bologna, e il Premio Montale.

Federico Faggin è autore di numerosi libri, fra i quali spiccano “Silicio. Dall’invenzione del microprocessore alla nuova scienza della consapevolezza” e “Irriducibile. La coscienza, la vita, i computer e la nostra natura”. Nei suoi libri ha descritto una teoria della coscienza secondo cui sarebbe un fenomeno puramente quantistico, unico per ciascuno di noi.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.