Economia

Gaiotto Automation, “A Piacenza per creare soluzioni di robotica avanzata”: Confindustria e Giunta comunale in visita all’azienda

gaiotto-automation-a-piacenza-per-robotica-avanzata-confindustria-e-giunta-in-azienda

Gaiotto Automation: nuova tappa delle visite di Confindustria Piacenza e Giunta comunale in alcune delle realtà industriali più interessanti del territorio. Il presidente di Confindustria Francesco Rolleri, la sindaca Katia Tarasconi e i suoi assessori si sono recati nello stabilimento dell’azienda di robotica avanzata venerdì scorso. Ad accompagnarli il direttore generale Giovanni Nervo; il direttore della divisione Sanitaryware & Tableware di Sacmi, Daniele Coralli; e il vicepresidente di Sacmi Lorenzo Mimmi.

Gaiotto Automation è una eccellenza della meccatronica appartenente a Sacmi, gruppo internazionale e leader mondiale nella fornitura di tecnologie avanzate per i settori Ceramica, Plastica, Food & Beverage, Metalli, Packaging e Materiali Avanzati. Un big con un fatturato che nel 2022 ha superato 1,8 miliardi di euro.

La storia di Gaiotto

Nata nel 1965 a Vaiano Cremasco dall’intuizione dell’omonima famiglia Gaiotto, l’azienda è cresciuta e ha sviluppato nel tempo soluzioni sempre più tecnologiche per la produzione e smaltatura dei sanitari. Acquisita a cavallo del millennio da Sacmi, nel 2016 è stata trasferita a Piacenza. Un luogo individuato per la propria posizione logistica, tradizione della meccatronica e vicinanza ai poli universitari, dai quali selezionare personale qualificato. Al suo interno vengono assemblate e implementate soluzioni di robotica avanzata esportate in tutto il mondo. Intanto Gaiotto Automation sta crescendo rapidamente a Piacenza: nel 2023 ha registrato un nuovo record di fatturato, inserendo e formando circa 30 nuovi collaboratori.

Rolleri, Tarasconi e Nervo 

«Gaiotto Automation è uno degli esempi di eccellenza industriale che Piacenza può vantare sul proprio territorio», ha spiegato Rolleri. «Una azienda che non nasce nella nostra città, ma che ha deciso di puntare e investire su Piacenza, rigenerando inoltre un capannone da tempo inutilizzato. Queste operazioni portano un reale valore aggiunto a Piacenza; e costituiscono anche un ideale sbocco lavorativo per i talenti tecnici che si formano nelle nostre scuole e università».

Per il sindaco Tarasconi «in un momento in cui, anche a seguito della trasferta al Mipim dei giorni scorsi, il tema dell’attrattività di Piacenza è in primo piano, l’esperienza di Gaiotto Automation è indicativa del valore che un’azienda innovativa e in costante espansione può portare, insediandosi sul territorio; e questo sia in termini occupazionali che di crescita socio-economica. Mi ha fatto piacere, grazie all’iniziativa di Confindustria, poter conoscere più da vicino questa realtà che ha scelto di crescere e consolidarsi nella nostra città».

Infine, ecco il commento di Nervo, dg di Gaiotto Automation: «È stato un piacere raccontare la nostra realtà alla Giunta comunale, facendo conoscere i nostri prodotti e quanto Sacmi creda nella collocazione piacentina di Gaiotto, portando ricerca e sviluppo, formazione su prodotti ad altissima tecnologia e importanti investimenti per espandere la produzione».

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.