Home Spettacoli

Guns N’ Roses: massima allerta per il super concerto di Imola

I Guns N’ Roses domani sera suoneranno all’autodromo di Imola. E l’allerta terrorismo è massima attorno all’impianto intitolato ad Enzo e Dino Ferrari. D’altra parte l’evento è di quelli mitici. Il concerto della rock band americana è infatti l’unica data italiana del loro tour di reunion in Europa. E a Imola è previsto l’arrivo di almeno 90mila spettatori. Insomma, va assolutamente evitato il panico di Piazza San Carlo a Torino per la finale di Champions League. Immagini che abbiamo ancora tutti negli occhi, come quelle ancor più drammatiche dell’attentato di Manchester al termine del concerto di Ariana Grande.

Biglietti sold out e orari anticipati

Partiamo dai biglietti: sono introvabili da mesi. E questo dovrebbe spingere molti fan dei Guns N’ Roses rimasti a bocca asciutta a starsene a casa. Ma i duri e puri proveranno comunque ad arrivare all’autodromo, nella speranza di trovare un ticket dai bagarini, anche da pagare a peso d’oro. Ma attenti, forse non ne vale la pena: contro il bagarinaggio è quasi certo che il sindaco della cittadina emiliana, Daniele Manca, emanerà un ordinanza ad hoc. E veniamo agli orari chiave del concerto. I cancelli dell’autodromo saranno aperti dalle 10 di domattina (9.30 per chi ha il pacchetto vip).  Sul palco, dalle 18.45, ci saranno i The Darkness e Phil Campbell and The Bastard Sons. Il concerto dei Guns N’ Roses inizierà invece alle 20.45.

Le nuove misure antiterrorismo

A Imola vedremo all’opera per la prima volta la nuova macchina antiterrorismo a protezione dei concerti, diventati uno degli obiettivi principali degli attentatori dell’Isis. Per gli spettatori, che sperimenteranno le inedite direttive dettate dal ministero dell’Interno, sono da mettere in conto lunghe file e ritardi. Dovranno innanzitutto affrontare un doppio filtro d’ingresso, il passaggio ai metal detector e una presenza massiccia delle forze dell’ordine. Quindi il consiglio è di arrivare ben prima di quanto preventivato. È previsto anche un ampliamento delle vie di fuga per evitare il caos e di deflusso al termine del concerto, basate sull’esperienza dei Gran Premi di Formula 1. Ma alla base di tutto c’è il comportamento dei singoli. E quindi il consiglio per tutti è di armarsi di calma e di tanta pazienza.

E la musica continua

Quello dei Guns N’ Roses è il primo mega concerto della stagione italiana. Gli altri super appuntamenti di giugno sono l’I-Days di Monza, dal 15 al 18, con, tra gli altri, Radiohead e Green Day. E qualche giorno dopo, dal 23 al 25, tocca al Firenze Rocks, con Aerosmith, Eddie Vedder e System of a Down. Ma se possibile quello ancor più critico sarà tutto italiano e ancora in Emilia. Il 1° luglio ci sarà infatti il concerto di Vasco Rossi al Modena Park, dove sono previsti 220mila spettatori. E per l’appuntamento con il rocker di Zocca, in chiave antiterroristica, si parla anche della presenza dell’esercito.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.