Home Cultura

La mia Africa, un capolavoro da riscoprire

la-mia-africa-un-capolavoro-da-riscoprire

La mia Africa ha un fascino che non si perde nel tempo. Un romanzo autobiografico della danese Karen Blixen da riscoprire, scritto e pubblicato negli anni 30 con lo pseudonimo di Isak Dinesen ed ambientato in Kenya nel 1914.

La protagonista è la baronessa Karen Dinesen che non è soddisfatta del suo matrimonio ed è solo affezionata al marito. Così vive un’intensa storia d’amore con il cacciatore Denys Finch Hatton; un uomo che può essere paragonato a un lupo selvaggio, sensibile e intelligente, sposato solo con il suo lavoro.

Un’eroina moderna

Donna indipendente e determinata, Karen è costretta a portare avanti la sua fattoria con l’intento di produrre caffè anche senza l’aiuto del marito. Diventa un’imprenditrice, un’insegnante e una donna libera. Quella disegnata dalla Blixen è una figura femminile molto moderna, che negli anni in cui il libro veniva dato alle stampe non era usuale vedere.

Coppia da 7 Oscar

Il film del 1985 tratto dal romanzo e vincitore di 7 premi Oscar è firmato da Sydney Pollack con le musiche di John Barry. Nei panni della protagonista femminile c’è Meryl Streep e in quelli di Denys Finch Hatton Robert Redford.

La Streep, attrice versatile, che il 22 giugno compirà 71 anni, ancora una volta porta sullo schermo un personaggio complesso, ma che con la sua indimenticabile interpretazione rimane scolpito nell’immaginario collettivo.

Un grande amore

Il fatto che l’autrice di questo romanzo sia una donna e che la storia sia autobiografica sicuramente ha inciso sulla coscienza di tutte coloro che in questi anni hanno letto il libro o hanno visto il film; ma di sicuro ha toccato anche quella di molti uomini.

La mia Africa è di certo una grande storia d’amore tra Karen e Denys. Ma soprattutto descrive il grande amore che la baronessa prova per l’Africa e per il suo popolo. Mostra quanta forza e determinazione una donna sia in grado di avere per ottenere ciò che vuole e mette in risalto quanta fatica faccia per affermarsi in un mondo di uomini.

La mia Africa per sempre

Ancora oggi non è facile vedere donne ai posti di comando; per questo motivo La mia Africa è una storia sempre moderna. Nonostante sia trascorso quasi un secolo dall’uscita del libro (e 35 da quella del film), è ancora un classico intramontabile. E questo sta ad indicare anche che il mondo ha sempre bisogno di donne decise a fare la differenza.

+ posts

Caterina Pagani è laureata in Scienze della Natura e dell’Ambiente all’Università di Parma. Pur avendo un percorso di studi scientifico, ha sempre amato la letteratura.
Studia il pianoforte ed è appassionata anche di cinema e viaggi. Ha gestito un caffè letterario collaborando con artisti emiliani, lombardi e provenienti da altre regioni d’Italia. Da quasi un anno ha aperto un blog personale, il Barile dello Zucchero, dove scrive articoli sugli argomenti che le piacciono e diari di bordo dei suoi viaggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.