Cultura

“Lottava Meraviglia”: a Chiaravalle serata-evento per il libro di Stefano Villaggi a sostegno di Amop

lottava-meraviglia-a-chiaravalle-serata-evento-per-libro-di-stefano-villaggi-amop

“Lottava Meraviglia”: l’appuntamento è a Chiaravalle della Colomba sabato 25 maggio alle ore 21. Nella straordinaria Abbazia cistercense della frazione di Alseno (Piacenza) si terrà la serata-evento dedicata alla presentazione del libro di Stefano Villaggi, a cura di Sergio Efosi, i cui proventi andranno a favore di Amop (Associazione piacentina malato oncologico).

Che cosa racconta “Lottava Meraviglia”? La storia delle 12 croci create dall’artista fiorenzuolano: distribuite nel territorio della provincia di Piacenza, possono costituire un percorso di pellegrinaggio spirituale. I 12 crocifissi di Villaggi si trovano in Val Chero, Val Trebbia, Val d’Arda, Val Nure, Val d’Ongina e sono posizionati a:

  1. Piacenza, Chiesa Sacra Famiglia (2006);
  2. Ferriere, Monte Carevolo (2014);
  3. Sperongia, Chiesa ( 2015);
  4. Bacedasco Loc. Gasperini, Chiesa (2017);
  5. San Michele, Morfasso (2017);
  6. Santa Franca, Morfasso (2019);
  7. Tabiano, Lugagnano (2019);
  8. Filipazzi, Coli (2020);
  9. Vernasca, Loc. Vitalta (2022);
  10. Alseno, Castelnuovo Fogliani (2023);
  11. Bacedasco, privato (2023);
  12. Lugagnano, Madonna del Piano (2023).
L’apostrofo e il vuoto

Il titolo “Lottava Meraviglia”, senza apostrofo, è stato coniato per l’ottavo crocifisso realizzato da Stefano Villaggi e posizionato a Filippazzi di Coli, in onore di ogni singola vittima del Covid, che ha lottato con tutte le sue forze mentre la natura si rigenerava meravigliosamente lontano dagli esseri umani chiusi in casa.

Le opere sono tutte diverse, ciascuna con un significato unico, ma legate da un tema comune: il vuoto della struttura delle croci, che può essere compenetrato dagli elementi della natura. Questo permette alla sacralità della forma di integrarsi con la sacralità dell’ambiente e con i colori che cambiano di stagione in stagione.

I protagonisti della serata

All’evento di Chiaravalle, oltre all’autore, sarà presente il professor Luigi Cavanna, che condividerà la sua esperienza e il suo impegno nel campo dell’oncologia. Interverranno poi Romina Piergiorgi, presidente di Amop, e Lorena Carloni, volontaria che ha collaborato all’organizzazione della serata: illustreranno il lavoro dell’Associazione e l’importanza del sostegno della comunità. La conduzione sarà affidata a Federica Bussandri, da sempre legata al mondo del volontariato e presidente di Afadi (Associazione famiglie disabili di Fiorenzuola d’Arda).

La serata dedicata a “Lottava Meraviglia” verrà poi arricchita dalle esibizioni del Coro Val Nure, Coro Santa Maria delle Grazie e Coro Gerberto di Bobbio, diretti dai maestri Edo Mazzoni ed Elia Faverzani; anche Massimo Rossi, che ha coordinato i cori e ha contribuito all’organizzazione, sarà presente per condividere la propria esperienza.

Un grazie alla solidarietà

Non mancheranno i ringraziamenti agli sponsor che hanno reso possibile questo progetto. Tra loro, la Tipografia Edizioni Tip.Le.Co di Piacenza e l’Unione Provinciale Artigiani che hanno fornito un sostegno fondamentale; quest’ultima sarà presente con il suo presidente, Pietro Bragalini. La serata sarà un’occasione unica in cui l’arte di Villaggi, le voci dei cori e il sostegno verso Amop si fonderanno in un unico abbraccio di solidarietà. Un tributo non solo a chi ha reso possibile questo evento, ma anche alla sinergia con Afadi, che simboleggia l’obiettivo di inclusione dei ragazzi disabili.

Infine, all’Abbazia di Chiaravalle sarà possibile contribuire con un’offerta per sostenere l’Amop e ammirare le riproduzioni delle croci realizzate dai ragazzi di Afadi nel laboratorio di traforo. Un’occasione per dare il proprio sostegno a una causa importante come quella del supporto ai malati oncologici e un momento in cui, grazie a “Lottava Meraviglia, tutti si potranno unire per un unico scopo, dimostrando che insieme si può fare la differenza.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.