Home Attualità

Pd primo nei sondaggi: Letta sorpassa la Meloni, Salvini lontano

pd-primo-nei-sondaggi-letta-sorpassa-la-meloni-salvini-lontano

Pd in vetta. Dopo un lungo inseguimento, il Partito democratico sorpassa Fratelli d’Italia. A dirlo è il sondaggio Monitor Italia realizzato da Tecnè con Agenzia Dire. Per il rilevamento del 12 novembre, i dem di Enrico Letta diventano così il primo partito italiano con il 20,4% delle intenzioni di voto. Il Pd guadagna lo 0,1% rispetto alla scorsa settimana, quando era appaiato a FdI. Il partito di Giorgia Meloni perde invece lo 0,3% e scivola così al secondo posto, dopo aver guidato la classifica dei sondaggi dal giugno scorso. 

In leggero calo anche la Lega. Il Carroccio di Matteo Salvini si conferma sempre al terzo posto con il 18,4% (-0,1%) e adesso sconta un distacco di 2 punti netti dal Pd. Dopo la Lega, ecco il Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte: guadagna lo 0,2% e nelle intenzioni di voto si piazza in quarta posizione al 16,2%. A confermare la settimana no del centrodestra pure il trend di Forza Italia, con il partito di Silvio Berlusconi che arretra al 7,5% (-0,1%), ultima forza politica della top five italiana.

Per il resto, bene Azione di Carlo Calenda al 3,9 (+0,2%); mentre Italia Viva di Matteo Renzi è al 2,2% (-0,1%). Articolo 1 passa al 2,1% (+0,1%), seguito da Europa Verde raggiunto al 2% da Sinistra italiana (+0,1%). Chiude Più Europa all’1,5% (-0,1%).

Centrosinistra in rimonta

Grazie all’exploit del Pd e all’andamento negativo di tutti i partiti del centrodestra prosegue la rimonta del centrosinistra sotto di 6,2 punti il 12 novembre. Il 46,9% degli intervistati oggi voterebbe per il centrodestra (FdI, Lega, FI, CI, Udc), quota in calo rispetto al 47,4% di una settimana fa (-0,5%). Il centrosinistra (Pd, M5S, Art.1, EV) sale invece al 40,7% con un +0,4% dei consensi.

Ma è da tempo che la differenza tra i due schieramenti continua ad assottigliarsi. Si tratta di un trend irrobustito dalle vittorie del centrosinistra alle elezioni amministrative di ottobre, che però ha radici più lontane. Si registra infatti dall’insediamento del Governo Draghi. Il 13 febbraio scorso il centrodestra rappresentava il 53,1% delle intenzioni di voto degli italiani e in nove mesi ha perso il 6,2% dei consensi. Nello stesso periodo andamento opposto per il centrosinistra: partito dal 34%, ha guadagnato ben 6,7% punti.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

Articolo precedenteI migranti al confine polacco e le scelte della Ue: due pesi e due misure?
Articolo successivoBuona Destra: la piacentina Caterina Zurlo responsabile nazionale Giustizia e Sicurezza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.