Home Cultura

Tanti auguri a Riccardo Muti, il direttore “piacentino” che crede nei giovani

riccardo-muti-direttore-piacentino-che-crede-nei-giovani

Riccardo Muti oggi compie 79 anni. Sono in molti, italiani e non, che vorrebbero ringraziarlo per tutto quello che ha fatto e fa tutt’ora per la musica e soprattutto per i giovani musicisti, anche nella nostra Piacenza.

Direttore stellare

Fin dall’inizio della sua carriera Muti si è distinto per il suo straordinario talento, facendosi notare da celebri direttori d’orchestra come Herbert von Karajan. Dal 1986 al 2005 è direttore musicale del Teatro alla Scala di Milano. E nel 1993 è stato il più giovane direttore ospite a dirigere i Wiener Philharmoniker nel famosissimo concerto di Capodanno di Vienna. Prestigioso incarico al quale il maestro è nuovamente chiamato per ben altre quattro volte: nel 1997 e nel 2000, per l’apertura del nuovo millennio; poi ancora nel 2004 e nel 2018.

Muti e la Cherubini

Fondata da Riccardo Muti nel 2004, l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini porta il nome di uno dei massimi compositori italiani di tutti i tempi. L’Orchestra, che divide la propria sede tra Piacenza e Ravenna, si pone come strumento privilegiato di congiunzione tra il mondo accademico e l’attività professionale.

La Cherubini è formata infatti da giovani strumentisti, tutti sotto i trent’anni, provenienti da ogni regione italiana. E tutti selezionati attraverso centinaia di audizioni da una commissione costituita dalle prime parti di prestigiose orchestre europee e presieduta dallo stesso Muti.

Secondo uno spirito che imprime all’orchestra la dinamicità di un continuo rinnovamento, i musicisti restano in orchestra per un solo triennio. E terminato questo periodo molti di loro hanno l’opportunità di trovare una collocazione nelle migliori orchestre del mondo.

Il maestro Muti quindi non è solo un grande direttore d’orchestra, da molti ritenuto il più famoso del mondo, ma riesce a trasmettere a questi giovani la passione e la disciplina che lo contraddistinguono.

Piacenza nel mondo

L’orchestra Cherubini diretta da Muti si è esibita diverse volte al Teatro Municipale di Piacenza e ogni volta è sempre un successo. Negli ultimi anni poi, il maestro ha aperto le prove alla Sala dei Teatini, dando la possibilità al pubblico di assistervi gratuitamente.

Questo testimonia uno dei suoi grandi meriti: quello di essere al contempo una delle figure di spicco della musica classica nel mondo, ma anche un musicista capace di renderla più popolare e accessibile a tutti.

“I piacentini non devono scordarsi che la Cherubini porta in alto il nome di Piacenza nel mondo; e che da questa orchestra transitano i grandi musicisti di domani”, ha dichiarato ai microfoni di Telelibertà nel maggio del 2019.

Opera, che passione!

Instancabile, nel 2015 il maestro ha fondato anche la Riccardo Muti Italian Opera Accademy; è un’accademia internazionale, sempre con sede a Ravenna, dove allievi di direzione d’orchestra, maestri accompagnatori e cantanti possono perfezionare con lui le loro conoscenze per aprirsi le porte verso una luminosa carriera.

 

+ posts

Caterina Pagani è laureata in Scienze della Natura e dell’Ambiente all’Università di Parma. Pur avendo un percorso di studi scientifico, ha sempre amato la letteratura.
Studia il pianoforte ed è appassionata anche di cinema e viaggi. Ha gestito un caffè letterario collaborando con artisti emiliani, lombardi e provenienti da altre regioni d’Italia. Da quasi un anno ha aperto un blog personale, il Barile dello Zucchero, dove scrive articoli sugli argomenti che le piacciono e diari di bordo dei suoi viaggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.