Home Attualità

Smog a Milano, il sindaco Sala: dal 2023 basta caldaie a gasolio

smog-milano-sala-dal-2023-basta-caldaie-a-gasolio

Smog a Milano: il sindaco Giuseppe Sala rompe gli indugi. E per affrontare la drammatica emergenza sull’inquinamento dell’aria nel capoluogo lombardo lancia una nuova proposta: in tre anni stop alle caldaie a gasolio per gli impianti di riscaldamento.
Per affrontare il problema dello smog, ha detto Sala, servono iniziative coraggiose. E ha annunciato che la prossima misura nel Piano Aria-Clima di Milano che proporrà al Consiglio comunale è “dichiarare fuorilegge le caldaie a gasolio dall’inverno del 2023”.
Un messaggio chiaro anche per tutte le altre città italiane. A partire da quelle della Pianura Padana, che magari hanno dimensioni diverse, come per esempio la vicina Piacenza, ma che sono alle prese con gli stessi drammatici problemi di inquinamento dell’aria.

Smog: dare l’esempio

La misura di Milano riguarderà il privato e il pubblico. “E quindi anche noi faremo la nostra parte”, ha aggiunto Sala, sottolineando gli effetti inquinanti delle emissioni di questi impianti. In città ci sono infatti ancora decine di edifici pubblici riscaldati a gasolio comprese le scuole. Nel merito il sindaco ha detto di aver già svolto le necessarie verifiche e che dovranno essere velocizzati alcuni percorsi. “Ma è chiaro – ha sottolineato – che se non dessimo l’esempio noi, poi avrebbe ragione chi non cambia la caldaia”.

Supportare il cambiamento

Riguardo ai privati, Sala ha ricordato i “1.500 condomini che non cambiano la caldaia” presenti in città. Aggiungendo, come riporta anche ilgiorno.it, che è pronto non solo a regolamentare, ma anche a supportare il rinnovo degli impianti di riscaldamento per abbattere lo smog. “Già dalla settimana prossima chiamerò gli amministratori condominiali, gli installatori, i produttori di impianti per capire cosa si può fare”, ha proseguito il sindaco di Milano. Senza dimenticare un passaggio con il governo “per vedere se i finanziamenti possono essere diversi e riflettere anche a livello di giunta per capire se possiamo fare di più”.

Sarà un percorso anti smog guidato dal Comune che però non dovrà mettere in difficoltà nessuno. “Visto che tre anni di tempo sono tanti, voglio dire ai milanesi che non ci fermiamo; e che pur con i tempi necessari prendiamo anche iniziative ben più coraggiose che bloccare il traffico la domenica”, ha concluso Sala.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.