Cultura

Ugo Pirro: un libro sull’uomo che scriveva i film da Oscar

ugo-pirro-un-libro-sulluomo-che-scriveva-i-film-da-oscar

Ugo Pirro è stato uno dei più grandi sceneggiatori del cinema italiano. Ha lavorato con Elio Petri e Vittorio De Sica, solo per citare due mostri sacri del grande schermo. Con la sua penna ha firmato film di grande successo, ma anche di impegno civile e dai profondi risvolti politici e sociali. Per esempio, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto o Il giardino dei Finzi Contini, entrambi premiati con l’Oscar nei primi anni 70 e realizzati proprio da Petri e De Sica con la sua sceneggiatura.

Di Pirro, scomparso nel 2008 a 87 anni, si continua a parlare, com’è avvenuto non più tardi del mese scorso alla Libreria Eli di Roma in una serata dedicata al suo cinema e alla sua storia. Complice di quest’attenzione, un libro di Enzo Latronico: Ugo Pirro. Indagine su uno sceneggiatore al di sopra di ogni sospetto (Le Piccole Pagine).
Alla base dell’opera c’è l’ultima intervista rilasciata da Pirro e raccolta dal giornalista, sceneggiatore e critico cinematografico piacentino. Un dialogo incalzante ed avvincente, anche grazie alla formula romanzata scelta da Latronico, da cui emerge una straordinaria serie di ricordi, aneddoti e riflessioni sull’epoca d’oro del cinema italiano.

A ciascuno il suo

Il racconto di Pirro spazia dagli inizi difficili dei primi anni 50 agli incontri chiave della sua carriera, come quello con Carlo Lizzani. Parla di flop e di film di successo. E parla di uomini, prima che di registi, attori, produttori, sceneggiatori.
Le pagine del libro-intervista diventano così uno schermo ideale, dove scorrono le immagini di film indimenticabili degli anni 60 e 70, come A ciascuno il suo, La classe operaia va in paradiso Il giorno della civetta. E dove s’incontrano (solo per citarne alcuni) personaggi del calibro di Giuseppe De Santis, Pier Paolo Pasolini, Damiano Damiani, Dino De Laurentiis e Gian Maria Volonté.
Lo sceneggiatore e scrittore campano ne discute con ironia e sincerità, svelando a Latronico retroscena inaspettati. Un’occasione unica per calarsi altresì nel clima di quegli anni della storia italiana, quando il nostro cinema, anche grazie a uomini come Pirro, non aveva eguali.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.