Cultura

Ducato Prize: l’arte contemporanea premiata a Castell’Arquato

ducato-prize-arte-contemporanea-premiata-castellarquato
Il Palazzo del Podestà a Castell'Arquato (Piacenza)

Il Ducato Prize è una delle novità del panorama culturale di quest’anno. E si prefigge un obiettivo ambizioso: valorizzare l’arte contemporanea, i giovani artisti e il rapporto col territorio. Come si legge nell’incipit sul sito dedicato alla prima edizione della manifestazione, il premio infatti è “nato dalla volontà di promuovere un dialogo tra l’arte contemporanea e il territorio del ducato di Parma e Piacenza”.

Il Ducato Prize però ha un respiro che va ben al di là del contesto locale. Perché “concentra la propria attenzione sugli artisti, nazionali e internazionali, in grado di suscitare, attraverso la loro ricerca, una riflessione critica sugli aspetti più significativi e contingenti della nostra contemporaneità”.

L’appuntamento con il premio è sabato 18 maggio (ore 18) presso il Palazzo del Podestà di Castell’Arquato, perla medioevale del Piacentino. All’apertura della mostra con le opere dei finalisti verranno annunciati i vincitori del Ducato Prize scelti dalla giuria composta da Marina Dacci, Attilia Fattori Franchini, Claudia Losi, Domenico Quaranta e Alberta Romano.

Categorie e premi

Due le sezioni del concorso: Arte Contemporanea e Arte Accademia.
La prima è aperta a tutti gli artisti italiani e stranieri senza limiti di età. In finale quest’anno sono arrivati Enrico Boccioletti, David CasiniAlessandro Di PietroLito Kattou, Simone MonsiEva Papamargariti, Andreia Santana, Giulio Scalisi, Guido Segni Jennifer Taylor. In palio ci sono 7mila euro per il vincitore assoluto e 2.500 per la menzione speciale.
La categoria Arte Accademia del Ducato Prize è rivolta invece agli studenti under 25 iscritti presso istituti d’arte italiani e stranieri, sia pubblici che privati. Prevede 3 vincitori che riceveranno 500 euro ciascuno.

Ducato Prize: i mecenati

Anima del Ducato Prize è il giovane collezionista e imprenditore piacentino Michele Cristella, alla guida dell’associazione culturale Coil Art Motive, che ha ideato il premio. A sostegno dell’iniziativa anche la Fondazione di Piacenza e Vigevano e BnBiz Coworking Hotel, con il patrocinio del Comune di Castell’Arquato.

 

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.