Home Attualità

Cappucciati (Lega): anche a Piacenza trasporti affollati, De Micheli che fa?

cappucciati-lega-a-piacenza-trasporti-affollati-de-micheli-che-fa
Da sinistra: Lorella Cappucciati e Paola De Micheli

Lorella Cappucciati mette nel mirino il ministro piacentino del Pd Paola De Micheli, che guida il dicastero delle Infrastrutture e dei Trasporti. “De Micheli se ci sei batti un colpo”, scrive in una nota la consigliera comunale della Lega a Piacenza, preoccupata per i contagi che si possono verificare sui mezzi di trasporto pubblico. E la incalza con una serie di domande.

“Che misure sta prendendo il ministro De Micheli per evitare i contagi su pullman e treni? Si rende conto che il suo Governo sta chiudendo esercizi commerciali, palestre, ristoranti, dove le regole anti-covid sono attuate e rispettate, mentre sui mezzi pubblici regna la confusione e l’affollamento? Il ministro è consapevole che molto probabilmente l’esecutivo imporrà un lockdown alle Regioni mentre su bus e treni c’è il caos?”.

Esempio concreto

Poi Cappucciati racconta un caso personale. “Proprio ieri mia figlia si trovava sull’autobus nella tratta Gariga-Piacenza e mi ha descritto una situazione insostenibile; il mezzo, nonostante fosse quasi pieno di gente, raccoglieva persone ad ogni fermata, il distanziamento non era garantito, tutti i posti a sedere erano occupati costringendo gli altri passeggeri ad ammassarsi in piedi e, per rendere il tutto ancora più surreale, era presente un cartello che indicava il numero massimo di persone a 79?. Ma stiamo scherzando? 79 persone su un vecchio autobus, non tanto grande, durante un’epidemia?”.

Correre ai ripari

Per la consigliera della Lega “è ovvio che la colpa non è dell’autista o di Seta; loro seguono le direttive del ministero dei Trasporti che in questo periodo sembra stia dormendo, perché anche sui treni la situazione è analoga. Chiedo a Paola De Micheli di prendersi le sue responsabilità da ministro e, se non è già troppo tardi, di rivedere le norme che regolano la capienza di passeggeri e il numero di mezzi perché la situazione le è già sfuggita di mano”, conclude Cappucciati.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

Articolo precedenteToti nella bufera: sugli anziani ha torto o ha detto la verità?
Articolo successivoCovid, arriva il coprifuoco nazionale alle 21

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.