Economia

Mercato immobiliare a Piacenza: l’Osservatorio Fiaip registra un calo del 10% nel 2023

mercato-immobiliare-a-piacenza-osservatorio-fiaip-registra-calo-del-10-nel-2023

Mercato immobiliare in calo a Piacenza. I dati sull’andamento delle compravendite nel 2023 sono stati al centro della presentazione del progetto “Fiaip Monitora” tenuta stamattina nella sala convegni di Confindustria. Per la prima volta tutti gli Osservatori della Federazione italiana agenti immobiliari professionali hanno fotografato l’andamento del mercato a livello nazionale, fornendo un quadro completo e coordinato su tutto il Paese.

«Questa nuova versione dell’Osservatorio immobiliare, giunto alla 12ª edizione, sarà online e consultabile in pochi click da chiunque sia interessato», ha spiegato il presidente di Fiaip Piacenza Marco Gazzola. «Avrà una cadenza semestrale, così da fotografare meglio le variazioni del mercato. Ringrazio Ivan Capra, che per 11 anni ha curato la pubblicazione con competenza, dedizione e visione. Gli subentra il collega Marco Ghioni, a cui diamo il benvenuto». Presenti all’evento, con il patrocinio del Comune capoluogo, anche l’assessore all’Urbanistica Adriana Fantini e il direttore del Laboratorio di Economia Locale dell’Università Cattolica di Piacenza Paolo Rizzi.


Da sinistra: Rizzi, Gazzola e Ghioni

Compravendite e mutui

L’anno scorso il mercato immobiliare piacentino ha registrato un calo delle compravendite rispetto al 2022, con una contestuale diminuzione dei mutui erogati legata anche ai tassi di interesse elevati, spiega la nota di Fiaip. Nonostante questa dinamica, gli immobili nuovi nelle classi energetiche elevate hanno acquisito valore, con prezzi stazionari (o in diminuzione) per gli immobili invece da ristrutturare. «Il 2023 è stato un anno di cambiamenti per il mercato piacentino. Le compravendite sono diminuite di circa il 10% rispetto all’anno precedente», ha spiegato Ghioni. «Un calo attribuibile all’andamento economico generale, a caro vita, all’aumento dei costi dei materiali e dei tassi di interesse sui mutui».

Vince l’efficienza energetica

Salgono però i prezzi per gli immobili nuovi ad alta efficienza energetica: «C’è una forte domanda per le proprietà di alta qualità, gli acquirenti sono disposti a pagare un premio per le case nuove ed energeticamente efficienti. Al contrario il valore degli immobili da ristrutturare è rimasto stazionario, con la tendenza alla diminuzione dei prezzi».

Le previsioni

Come sarà invece il 2024 dell’immobiliare piacentino? Secondo i numeri dell’Osservatorio sarà all’insegna della stabilità per i valori immobiliari, con una crescente richiesta di case in affitto, anche a causa delle difficoltà di accedere ai mutui, visti gli oneri finanziari elevati, conclude la nota di Fiaip Piacenza.



+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.