Cultura

Il Piccio: l’eccentrico geniale dell’Ottocento italiano in mostra al PalabancaEventi

piccio-leccentrico-geniale-in-mostra-al-palabancaeventi-di-piacenza

Il Piccio, ovvero Giovanni Carnovali: sono trascorsi centocinquant’anni da quando, il 5 luglio 1873, l’artista perde la vita nelle acque del Po, durante un bagno nel fiume. Così, l’anniversario e la presenza nelle collezioni della Banca di Piacenza del Rinvenimento di Aminta tra le braccia di Silvia, capolavoro giovanile del Piccio (Montegrino Valtravaglia, 1804 – Coltaro, 1873), offrono l’occasione per dare vita a un’esposizione raccolta, ma preziosa, dedicata a una delle personalità artistiche più significative dell’Ottocento italiano.

A partire dal 16 dicembre apre infatti, presso il PalabancaEventi di Piacenza, la mostra Piccio. L’eccentrico geniale, omaggio a centocinquant’anni dalla morte. La rassegna a ingresso gratuito, che chiuderà il 20 gennaio, presenta un nucleo di opere provenienti da collezioni pubbliche e private, completata dai due dipinti dell’artista della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi, uno dei quali – Paesaggio a Brembate Sotto – è stato restaurato per l’occasione grazie al supporto della Banca di Piacenza.

Fuori dal coro

In virtù della propria arte estremamente personale e moderna, il Piccio si guadagna in vita l’immagine dell’artista eccentrico, in rotta di collisione con la cultura artistica del tempo. Durante la sua esistenza, il pittore si muove al di fuori dell’ufficialità delle Accademie, ma sempre sostenuto da un nutrito gruppo di colti e affezionati mecenati, soprattutto lombardi, che ne apprezzano l’opera e lo sostengono.

La sua pittura è basata sul consapevole abbandono degli elementi canonici di matrice accademica. Il nitore e la correttezza disegnativa, la concezione del colore come elemento che riempie il disegno entro un contorno ben delineato, deflagrano nella visione estetica del Piccio in una pittura che ricerca la rottura della forma chiusa a favore della continuità atmosferica, luminosa e tonale tra figura e ambiente.

Generi diversi

Le opere esposte al PalabancaEventi esemplificano i diversi generi affrontati dal Piccio: dalla pittura di ispirazione storico-letteraria, al ritratto; dai soggetti religiosi al paesaggio in un percorso che affianca a opere giovanili – quali l’intenso Ritratto del pittore Pietro Ronzoni (1825) o il successivo Ripudio di Agar (1840 circa) – a capolavori della piena maturità dell’artista, tra cui l’indimenticabile Ritratto di Gina Caccia del 1862.

Progetto congiunto

La mostra Piccio. L’eccentrico geniale, omaggio a centocinquant’anni dalla morte è un progetto congiunto Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi e Banca di Piacenza, in collaborazione con Mets Percorsi d’Arte, associazione attiva nella valorizzazione della pittura italiana dell’Ottocento, che ha contributo con il prestito di un importante nucleo d’opere.

Guidata da Lucia Pini, direttrice della Galleria piacentina e coordinata per la Banca di Piacenza da Roberto Tagliaferri, la rassegna si avvale della curatela scientifica di Niccolò D’Agati ed è corredata da un agile catalogo con testi dello stesso D’Agati, di Valeria Poli e Silvia Capponi. Firma il progetto dell’allestimento, Corrado Anselmi, mentre Carlo Ponzini è autore dell’immagine coordinata e della grafica in mostra. Sponsor tecnico Ciaccio Broker (Milano).

Orari e biglietti

PalabancaEventi: via Mazzini 14 – Piacenza.
Aperto: martedì–venerdì, 16–19; sabato–domenica, 10:30–13, 16–19. Chiuso: tutti i lunedì; 24–25 dicembre; 31 dicembre, 1 gennaio. Ingresso gratuito.

Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi: via San Siro 13 – Piacenza. Aperto: martedì – domenica, 9:30–13; venerdì–domenica, 15–18. Chiuso: tutti i lunedì; 25 dicembre, 1 gennaio. Ingresso: intero 9 €; ridotto 5 €; gratuito per i soci della Banca di Piacenza, presentando la Tessera Socio.
Ingresso ridotto per i clienti della Banca di Piacenza, presentando il biglietto della mostra rilasciato al PalabancaEventi.

Info: Banca di Piacenza: 0523 542357 – www.bancadipiacenza.it;
Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi: 0523 320742 – www.riccioddi.it

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.