Home Economia

Camere di commercio: la Regione avvia l’iter per la fusione Piacenza-Parma-Reggio Emilia

camere-di-commercio-la-regione-avvia-liter-per-la-fusione-piacenza-parma-reggio-emilia
Palazzo del Governatore, sede della Camera di commercio di Piacenza

Camere di Commercio: via libera della Regione Emilia-Romagna ai procedimenti per la costituzione del nuovi Consigli degli enti. In sostanza, parte l’iter delle fusioni bloccate dal 2018. Due gli accorpamenti previsti: quello della Camera di commercio dell’Emilia, che comprende Piacenza, Parma, Reggio; e quello riguardante la coppia Ferrara-Ravenna.

A stabilirlo è una delibera della Giunta regionale, adottata nel corso dell’ultima seduta. Il provvedimento sulle due fusioni, spiega una nota proveniente da Bologna, è stato proposto dell’assessore allo Sviluppo economico e Lavoro, il piacentino Vincenzo Colla.

Tramontano quindi definitivamente le ipotesi per Piacenza di alleanze con le camere di commercio della Lombardia. Così come di rimanere un ente autonomo, tesi più volte sostenuta da Filippo Cella, commissario camerale a palazzo del Governatore.

L’atto della Regione Emilia-Romagna revoca la sospensione dei procedimenti che erano stati bloccati con deliberazioni di Giunta nel 2018 e 2019, in attesa che si definisse compiutamente un quadro giuridico di riferimento sulle camere di commercio più volte mutato. Il tutto a seguito di una pronuncia della Corte costituzionale (cui era stata rimessa la vicenda dopo le sospensive accordate dai tribunali amministrativi) e da alcuni interventi legislativi.

L’esito della delibera approvata in viale Aldo Moro, conclude la nota, sarà comunicata al ministero dello Sviluppo economico, a tutte le organizzazioni imprenditoriali, sindacali e alle associazioni dei consumatori; ai commissari ad acta delle Camere di commercio di Piacenza, Parma e Reggio, coinvolte in quella che dopo la fusione diventerà appunto la Camera di commercio dell’Emilia, e ai responsabili degli enti di Ferrara e Ravenna.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

Articolo precedenteAusl di Piacenza, la fuga dei medici continua: se ne vanno altri tre anestesisti?
Articolo successivoEfficienza energetica e meno inquinamento: il modello Torino-Iren anche a Piacenza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.