Attualità

“Europa parassita”: Mincuzzi ci porta nei paradisi fiscali della Ue che fanno tutti più poveri

europa-parassita-mincuzzi-ci-porta-nei-paradisi-fiscali-ue-che-fanno-tutti-piu-poveri

“Europa parassita”: il titolo dice già molte cose. Stiamo parlando del nuovo libro scritto dal giornalista de Il Sole-24 Ore Angelo Mincuzzi. Poi il sottotitolo infila il dito nella piaga: “Come i paradisi fiscali dell’Unione europea ci rendono tutti più poveri”. Se un tempo infatti si pensava solo a luoghi esotici a migliaia di chilometri di distanza, oggi questi paradisi li abbiamo sulla porta di casa. Ma ad utilizzarli sono sempre le stesse persone per arricchirsi alle spalle dei normali cittadini.

«L’evasione fiscale in Italia raggiunge quasi cento miliardi di euro l’anno. Sono i soldi che mancano per migliorare le scuole, gli ospedali, le strade, per ridurre le bollette e che finiscono, attraverso oscuri meccanismi finanziari, nelle banche dei cosiddetti paradisi fiscali», si legge nella presentazione di “Europa parassita” edito da Chiarelettere. «Ma qualcosa, negli ultimi anni, è cambiato». E grazie all’inchiesta di Mincuzzi «scopriamo che quanto credevamo fosse limitato ad alcuni piccoli Stati tropicali è oggi possibile anche in Paesi molto vicini a noi, nell’Unione europea, Italia inclusa, grazie a imposte di successione tra le più basse al mondo o ai benefici concessi ai multimilionari stranieri».

Chi gode del segreto fiscale

Le storture del sistema economico europeo, infatti, «permettono alle élite economiche di arricchirsi sempre più, con un conseguente, drammatico aumento di disuguaglianze e ingiustizie. E i cittadini onesti finiscono per pagare anche le tasse di chi non le versa». Il giornalista «ci accompagna tra le vie delle capitali europee dove oligarchi, dittatori, trafficanti – ma anche molti vip, imprenditori e professionisti della porta accanto – si nascondono dietro l’impenetrabilità del segreto fiscale».

Così «scopriamo che il rischio che corriamo non è più soltanto economico. Perché se le tasse sono il prezzo da pagare per costruire una società giusta e solidale, allora in Italia e in Europa esiste un serio problema di tenuta sociale». E proprio per questo «è quantomai urgente un drastico cambiamento di strategia per rinnovare quel patto che i Paesi membri dell’Unione europea hanno sottoscritto scegliendo di condividere il proprio domani. Ne va del futuro delle nostre economie e, soprattutto, delle nostre democrazie».

Da sempre al Sole

Angelo Mincuzzi è caporedattore e inviato de Il Sole-24 Ore, dove si occupa – tra gli altri argomenti – di società italiane ed estere, indagini giudiziarie, paradisi fiscali, evasione fiscale e criminalità economico-finanziaria. Negli ultimi anni ha scritto dai Balcani, dai Paesi baltici, da Dubai e dalla Cina. Da caporedattore ha guidato per alcuni anni la redazione di “Economia Italiana”. Per Chiarelettere, prima di “Europa parassita”, ha pubblicato con Hervé Falciani La cassaforte degli evasori.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.