Attualità

Europee: FdI primo partito, cresce il Pd, FI supera la Lega, crollo dei 5 Stelle, bene Avs

europee-fdi-primo-partito-cresce-pd-fi-supera-lega-crollo-m5s-bene-avs

Europee: Fratelli d’Italia batte tutti con un risultato che conferma le attese. Il partito della premier Giorgia Meloni, terminato lo spoglio delle 61.650 sezioni, incassa quasi il 29% dei voti (28,81) con oltre 6,67 milioni di consensi; il Pd di Elly Schlein supera il 24% (24,06, con più di 5,57 mln di voti); terza piazza per un deludente Movimento 5 Stelle a guida Conte: crolla sotto il 10% (9,99 punti e più di 2,31 mln di voti).

Giù dal podio, exploit di Forza Italia-Noi moderati: con Tajani diventa nettamente il quarto partito del Paese; sfiora le due cifre (9,64%, oltre 2,23 mln di voti), incalza i 5 Stelle e supera la Lega di un deluso Salvini, che nonostante la carta Vannacci si è fermato al 9,03% (poco più di 2,09 mln di voti); bene invece Alleanza Verdi e Sinistra: la coppia BonelliFratoianni, con oltre 1,55 milioni di consensi, si attesta sopra il 6,7%. Fuori dai giochi tutti gli altri schieramenti che non superano la soglia del 4%; a partire da Stati Uniti d’Europa (Bonino e Renzi), che si ferma al 3,76% (oltre 870mila voti) e Azione di Calenda al 3,34%, con quasi 774mila voti.

I seggi in Europa

Per quanto riguarda la ripartizione dei seggi italiani al Parlamento europeo, secondo i calcoli di Opinio Italia per la Rai, rispetto al 2019 Fratelli d’Italia vola da 6 a 23-25 deputati. Stabile il Pd, che va da 19 a 20-22 seggi; stesso discorso per Forza Italia (da 7 ne avrà tra i 7 e i 9); mentre i 5 Stelle vedono una riduzione da 14 a 8-10 deputati. Chi sta peggio però è la Lega: crolla a 6-8 seggi dai 29 che aveva conquistato cinque anni fa.

Astensionismo record

Detto di chi ha votato alle Europee, è davvero molto preoccupante il numero di coloro che invece hanno scelto di non recarsi alle urne: oltre un italiano su due. È il nuovo record storico dell’astensionismo. Infatti, solo il 49,67% degli aventi diritto si è recato ai seggi, mentre alle ultime Europee, nel 2019, erano stati il 54,5%, già in calo rispetto alla tornata del 2014, quando la percentuale era stata del 57,22%, rileva l’Ansa.

I primi commenti

Intanto Giorgia Meloni gongola. È l’unico caso in Europa di una premier in carica a vincere la competizione elettorale. “L’Italia si presenta al G7 e in Europa con il governo più forte di tutti”, ha affermato, ringraziando i suoi elettori. “Un voto, questo, più bello di quello del 2022”, ha aggiunto Meloni, sottolineando che “dopo due anni di governo nella peggiore situazione possibile”, il voto ci ha detto “non speriamo che voi siate ma voi siete”.

Anche la leader del Pd ha espresso grande soddisfazione per le Europee 2024. “È un risultato per noi straordinario, siamo il partito che cresce di più dalle politiche”, ha dichiarato Elly Schlein. In questo quadro, vede accorciarsi “le distanze rispetto a FdI”, mentre sente la responsabilità “di costruire l’alternativa”, continuando “a essere testardamente unitari”; anche alla luce del fatto che “la somma delle forze di opposizione supera quella della maggioranza”.

In casa 5 Stelle Giuseppe Conte invece si lecca le ferite. E annuncia “una riflessione interna”, prendendo “atto del risultato, sicuramente molto deludente”. “Potevamo fare meglio”, è la sua amara considerazione davanti ad una “valutazione dei cittadini insindacabile”.

Altra musica per Antonio Tajani: “Questo è un risultato straordinario, Forza Italia cresce rispetto a tutte le ultime elezioni”. Adesso “il centrodestra e il Ppe sono più forti”, mentre ha allontanato possibili nubi sulla maggioranza di centrodestra. Anzi, secondo quanto viene riferito sempre dall’Ansa, tra gli azzurri c’è fiducia, moderazione e calma, con un occhio già rivolto alla formazione della nuova Commissione Ue.

Salvini infine non ha celato l’amarezza per il sorpasso azzurro e per il “tradimento” di Umberto Bossi, che ha dichiarato di aver votato proprio Forza Italia. Ma poi il leader della Lega ha aggiunto: “Da un anno tutti ci davano per morti, ma siamo vivi e vivaci”; chiedendo di fare il confronto di queste Europee con le politiche 2022: “Con uno zero virgola in più, la soddisfazione c’è”.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.