Home Cultura

Patti Smith: tutto sullo spettacolo a Santa Maria di Campagna offerto dalla Banca di Piacenza

patti-smith-tutto-sullo-spettacolo-a-santa-maria-di-campagna-offerto-dalla-banca-di-piacenza

Patti Smith: saranno circa 1.500 i fortunati piacentini che la sera di martedì 28 giugno dalle 21.15 potranno assistere gratuitamente allo spettacolo della grande artista davanti alla basilica di Santa Maria di Campagna. Un evento di caratura internazionale, interamente offerto dalla Banca di Piacenza che è riuscita nel “miracolo” di triplicare il numero di posti inizialmente previsto (fra i 400 ed i 500 per avere uguale capienza all’interno della chiesa in caso di maltempo).

Tremila richieste

Le prenotazioni arrivate all’istituto di via Mazzini per assistere al recital di Patti Smith sono state circa 3.000. E si è fatto di tutto per accontentare il numero più elevato possibile di richiedenti. Si è anche pensato, ad un certo punto, di spostare la serata in un altro luogo, con capienza maggiore. La stessa artista aveva però dato la sua disponibilità ad esibirsi a Piacenza proprio per il suggestivo legame con i festeggiamenti per i 500 anni della fondazione della Basilica, visto il suo profondo legame con il francescanesimo. Questo omaggio alla comunità francescana avrebbe avuto un appeal assai diverso lontano dalla chiesa e dalla casa dei frati di via Campagna. Tra l’altro Patti Smith ed il suo entourage, durante la permanenza piacentina, soggiorneranno proprio all’interno del convento.

L’ok definitivo

Lunedì 27 giugno resta un ultimo importante passaggio, la visita in loco della Commissione spettacoli, a cui tocca dare il via libera ma che potrebbe imporre ulteriori prescrizioni di sicurezza. In conferenza stampa, stamane, il presidente del comitato esecutivo della banca, l’avvocato Corrado Sforza Fogliani, ha voluto ringraziare tutto lo staff del suo istituto di credito per l’impegno messo nella complicata organizzazione di questo spettacolo ed in particolare l’ingegner Roberto Tagliaferri, responsabile dell’ufficio Economato e Lavinia Curtoni, responsabile delle Relazioni esterne che con i colleghi dei rispettivi uffici hanno affrontato i tanti ostacoli connessi all’evento.

Punti di accesso e orario

Stando come sono ora le cose “su carta” vi saranno due ingressi all’area dello spettacolo, uno sarà da via Campagna  “alta”,  provenendo cioè da piazza Borgo ed uno da via Campagna “bassa” provenendo da via XXI Aprile; vi saranno poi vari settori, alcuni con gli spettatori seduti, altri con posti in piedi. Chi in questi giorni ha ricevuto la conferma via mail da parte della Banca di Piacenza di assegnazione di un posto dovrà presentarsi con la email o stampata o sul telefonino, per mostrarla agli addetti ed essere ammessi tra il pubblico. Chi per un qualunque motivo a fronte di un posto assegnato non potesse partecipare è pregato di comunicarlo all’istituto che procederà a “rimettere in gioco” il posto riassegnandolo ad altri richiedenti.

L’orario massimo per l’ammissione è quello delle 20.45; ma si raccomanda di presentarsi un po’ prima per evitare affollamento agli ingressi. Per rispettare le prescrizioni di sicurezza è stato previsto un corridoio centrale che dividerà in due parti i settori.

I criteri di scelta

La Banca di Piacenza ha voluto anche rendere trasparenti i criteri con cui sono stati assegnati i posti per lo spettacolo di Patti Smith. Sono stati selezionati innanzitutto per i soci dell’Istituto, poi ai clienti ed infine agli altri piacentini non clienti, mentre purtroppo non è stato possibile accontentare le richieste di chi proveniva da altre province o città. Questo perché la serata voleva essere un omaggio della Banca alla città ed alla Basilica e vista l’impossibilità di accontentare tutti si sono dovute fare delle scelte. Nell’area vi è ad esempio un ingresso dell’ospedale, così come l’accesso alla casa di riposo Vittorio Emanuele e lo spazio disponibile non era “infinito”.

«Abbiamo impiegato più tempo del previsto ad assegnare i posti – ha spiegato Sforza – perché abbiamo fatto di tutto per accogliere il più ampio numero di richieste possibile. I piacentini nella loro intelligenza e saggezza hanno capito». Come si diceva, l’evento sarà totalmente gratuito per gli spettatori ma non invece per la banca che metterà in campo risorse per oltre 100 mila euro necessarie sia per il cachet degli artisti sia per il montaggio di palco, transenne (comprese le anti-sfondamento), servizi igienici, servizi di sicurezza e tanti altri grandi e piccoli capitoli di spesa.

Programma a sorpresa

Dall’entourage dei Patti Smith non è invece trapelata alcuna notizia sul programma artistico della serata. La sacerdotessa del rock deciderà, in base al sentire del momento, cosa proporre ai piacentini. Ci saranno probabilmente alcuni dei suoi successi ma anche probabilmente momenti di poesia e di improvvisazione.

Da sinistra: Tagliaferri, Sforza Fogliani, Pietro Coppelli (condirettore generale della Banca di Piacenza) e Pietro Boselli (vicedirettore generale)
+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

Articolo precedentePiacenza sceglie il sindaco: Barbieri paladina solitaria o la nuova stagione di Tarasconi?
Articolo successivoL’arte di governare: super diretta di Piace.news sul ballottaggio Tarasconi-Barbieri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.