Home Attualità

Piacenza in zona gialla: che cosa si può fare in città e provincia

piacenza-in-zona-gialla-che-cosa-si-puo-fare-in-citta-e-provincia

Piacenza come il resto dell’Emilia-Romagna da oggi torna in zona gialla. Si allentano dunque le restrizioni. Vediamo allora che cosa cambia, ricordando che restano in vigore obbligo di mascherina e coprifuoco alle 22.

Mobilità  

Gli spostamenti regionali sono consentiti e non più limitati al Comune di residenza. Fino al prossimo 15 giugno, naturalmente dalle 5 alle 22, in zona gialla è possibile visitare una sola abitazione privata una volta al giorno per quattro persone, oltre a coloro che convivono nell’abitazione di destinazione. Chi si sposta potrà essere accompagnato dai minorenni sui quali esercita la responsabilità genitoriale e dale persone con disabilità o non autosufficienti conviventi. Sono autorizzati anche gli spostamenti tra le Regioni diverse nelle zone bianca e gialla. Coloro che hanno il Green pass possono andare liberamente nelle Regioni e Province autonome in zona arancione o zona rossa.

Formazione

A scuola l’attività in presenza è garantita ad almeno il 70% degli alunni, fino al 100%.
In università fino al 31 luglio nelle zone gialle e arancioni le attività per gli studenti si svolgono prioritariamente in presenza.

Ristorazione

Per bar e ristoranti riprendono le attività dei servizi di ristorazione con consumo al tavolo, ma esclusivamente all’aperto, nel rispetto dei limiti temporali e degli spostamenti in vigore. In zona gialla è sempre autorizzata senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive per i clienti alloggiati.

Spettacoli e cultura

Sale teatrali, da concerto, cinematografiche, live-club e altri locali o spazi anche all’aperto possono riprendere le attività. Ma solo con posti a sedere preassegnati e se è assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi e per il personale del locale. La capienza consentita in zona gialla non può essere superiore al 50% di quella massima autorizzata. E il numero di spettatori non può in qualsiasi caso essere superiore a 1.000 persone per gli spettacoli all’aperto e a 500 persone per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala. Prevista anche la riapertura del musei con ingressi contingentati.

Sport

Consentita all’aperto qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto. Dal 15 maggio, in zona gialla sono autorizzate le attività delle piscine all’aperto; dal 1° giugno, quelle delle palestre. Sempre da quest’ultima data, le disposizioni relative agli spettacoli per il numero di spettatori (1.000 per impianti all’aperto e 500 per impianti al chiuso) si applicano ad eventi e competizioni di livello agonistico individuali e di squadra riconosciuti di preminente interesse nazionale dal Coni e dal Comitato italiano paralimpico (Cip).
È possibile autorizzare, prima del 1° giugno, lo svolgimento di eventi sportivi di particolare rilevanza. Le attività devono svolgersi nel rispetto delle linee guida vigenti. Quando non è possibile assicurare il rispetto di tali condizioni, eventi e competizioni sportivi si svolgono senza la presenza di pubblico

Dalle fiere ai parchi divertimento

Solo dal 15 giugno è autorizzato in zona gialla lo svolgimento delle fiere in presenza. E dal 1° luglio, quello di convegni e congressi. Sono consentite nel periodo precedente le attività di preparazione degli eventi, ma naturalmente senza afflusso di pubblico. L’ingresso nel territorio nazionale per partecipare alle fiere è comunque consentito; fermi restando gli obblighi previsti in relazione al territorio estero di provenienza. Infine, dal 1° luglio sono autorizzate le attività dei centri termali e quelle dei parchi tematici e di divertimento.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.