Home Economia

Valter Alberici nominato Cavaliere del Lavoro: grande soddisfazione a Piacenza

valter-alberici-e-cavaliere-del-lavoro-grande-soddisfazione-a-piacenza
Valter Alberici e Francesco Rolleri
Valter Alberici: l’imprenditore piacentino ieri è stato nominato Cavaliere del Lavoro dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. E Confindustria Piacenza, di cui Alberici è vicepresidente, lo celebra ricordando come questa straordinaria onorificenza, conferita a 25 personalità italiane, sia meritata per chi, come lui, “si è sempre distinto per visione, capacità imprenditoriale e impegno nel sociale, diventando un esempio per tutto il territorio”.
Da Nibbiano al mondo

Quella di Alberici, ricordano dall’Associazione, è “la storia di un diciannovenne, appena diplomatosi ragioniere, che nel 1979 entra nella Raccordi Forgiati di Nibbiano Valtidone, dando il via ad una irresistibile viaggio che lo ha portato a divenire presidente e amministratore delegato di Allied”. Società fondata nel 2000, “Allied è un gruppo multinazionale che governa il ciclo completo, dalla produzione fino allo stoccaggio e alla distribuzione di raccordi e tubi per tutti i settori del mercato mondiale dell’energia come oleodotti, gasdotti, piattaforme marine, impianti petrolchimici, centrali termiche e nucleari. Una società che oggi dà lavoro a oltre 1.200 dipendenti e sostiene altrettante famiglie”.

Al centro dell’operato di Alberici, prosegue la nota di Confindustria Piacenza, “un concetto semplice eppure mai banale: il risultato dell’azienda non si misura unicamente con utile e profitto, ma anche nella sua capacità di creare benessere e fare da motore per il territorio”. Nonostante la grande crescita ed espansione a livello mondiale, infatti “la sede italiana di Allied è rimasta sulle colline piacentine. Nibbiano, oggi Alta Val Tidone, continua a godere anche della presenza della Raccordi Forgiati. Lo sguardo al mondo e il cuore sempre a casa, alla quale Alberici non ha mai fatto mancare il proprio sostegno. Sia in termini di supporto morale che finanziario, con preziosi contributi liberali a numerose associazioni piacentine e non nel campo della solidarietà, dello sport e della cultura”.

Rolleri: orgoglio Piacenza

Grande soddisfazione per Confindustria Piacenza dunque, che ha creduto fin dall’inizio alla possibilità che Alberici avesse tutte le carte in regola per aspirare a questa importantissima onorificenza e ne ha concretizzato l’istanza. “Siamo orgogliosi che Valter Alberici abbia ottenuto un riconoscimento che in cuor nostro aveva già conquistato da anni”, ha commentato il presidente degli industriali piacentini Francesco Rolleri.

“Lo conosciamo bene e sappiamo il valore enorme di quanto ha saputo costruire. È un esempio per tutti noi e Confindustria Piacenza è fiera e onorata di avere sostenuto la domanda di questo piacentino esemplare, vicepresidente della nostra associazione. Oggi un altro settore chiave del nostro territorio, l’Oil & Gas può vantarsi di esprimere al massimo livello un imprenditore di punta che siede nel ristrettissimo ‘club’ dei Cavalieri del Lavoro”, ha concluso Rolleri. Con questa nomina Alberici si aggiunge, infatti, agli attuali Cavalieri del Lavoro piacentini, Giuseppe Parenti, Corrado Sforza Fogliani, Bruno Giglio e Federico Ghizzoni.

Barbieri: doti umane e professionali

“Un riconoscimento di grande prestigio, che premia non solo le indiscusse e riconosciute doti professionali e umane di Valter Alberici, ma anche la sua capacità di perseguire uno sviluppo industriale mai disgiunto dalla sensibilità sociale e dall’impegno per il bene comune”. Con queste parole il sindaco e presidente della Provincia Patrizia Barbieri ha espresso le congratulazioni delle istituzioni piacentine all’imprenditore per la nomina a Cavaliere del Lavoro.

In questi anni, ha sottolineato Patrizia Barbieri, “ho avuto modo di riscontrare anche l’assoluta disponibilità di Valter Alberici nel mettere la propria lungimiranza, visione imprenditoriale ed esperienza ai massimi livelli in ambito internazionale a servizio della collettività, come interlocutore propositivo e attento nel recepire e promuovere quel gioco di squadra che rappresenta il più importante motore di crescita per un territorio. Di questo lo ringrazio, ancora una volta, certa di dare voce all’intera comunità piacentina nel rimarcare l’emozione e l’orgoglio nell’apprendere di questa meritata, altissima onorificenza”.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

Articolo precedenteNoi e il telefonino: ormai siamo tutti “schiavi” dello smartphone
Articolo successivoGuerra in Ucraina: da Biden missili più avanzati e Putin dà il via ad esercitazioni nucleari

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.