Attualità

Europa: per von der Leyen vicino il bis alla presidenza della Commissione Ue, all’Italia un vice?

europa-per-von-der-leyen-vicino-il-bis-alla-presidenza-della-commissione-allitalia-un-vice
Ursula von der Leyen, presidente uscente della Commissione europea

Europa: la presidente uscente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, sembra procedere spedita verso la riconferma. Una nomina ormai certa, alla vigilia del vertice decisivo dell’Unione in programma il 27 e il 28 giugno, che vedrà votare i 27 capi di Stato e di Governo. A riferirlo sono diversi media tedeschi.

Donne al comando

Altre nomine in arrivo, secondo l’Agenzia Dire: la premier estone, Kaja Kallas, dovrebbe ricevere l’incarico di Alto rappresentante per la politica estera dell’Ue; mentre l’ex premier portoghese, António Costa, potrebbe essere eletto presidente dell’organo dei capi di Stato e di Governo per un periodo iniziale di due anni e mezzo. A loro si dovrebbe affiancare ancora la maltese Roberta Metsola per il bis alla presidenza del Parlamento europeo.

Se la sua nomina dovesse trovare conferma, von der Leyen tratterà direttamente con la premier Giorgia Meloni per decidere quale sarà il portafoglio riservato all’Italia nella prossima Commissione europea. Colloqui che potrebbero iniziare a breve.

Fitto in pole position?

“La prossima riunione del Consiglio europeo sarà un’occasione molto importante per discutere dei nuovi assetti istituzionali dell’Unione europea; l’Italia intende esercitare in questa discussione un ruolo di primo piano, adeguato al suo status di Paese fondatore”; l’ha affermato Raffaele Fitto, ministro per gli Affari europei, il Sud, le Politiche di coesione e il Pnrr, a margine del Consiglio affari generali che si è tenuto a Lussemburgo.

“È importante che dal vertice esca un messaggio chiaro su temi per noi cruciali, come la competitività dell’economia europea, la difesa, la migrazione e l’agenda strategica; oltre, ovviamente, ai temi di politica estera come l’Ucraina e il Medio Oriente sui quali si sono registrati molti progressi grazie all’ultimo G7″, ha aggiunto il ministro, che ha partecipato all’ultimo Consiglio affari generali della presidenza belga di turno i cui lavori volgeranno al termine il 30 giugno. E proprio Fitto sarebbe l’asso nella manica di Meloni per arrivare alla vicepresidenza italiana della Commissione europea, al fianco di von der Leyen.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.