Cultura

“Icônes: 3 capolavori, una città”, l’evento di Piacenza per celebrare il Tour de France

icones-3-capolavori-una-citta-evento-di-piacenza-per-celebrare-tour-de-france
Da sinistra: Iommelli, Braghieri, Nenna, Tarasconi, Reggi e Toscani (foto Del Papa)

“Icônes: 3 capolavori, una città”: Piacenza si prepara ad accogliere la partenza del Tour de France il 1° luglio. E lo fa anche con un evento culturale che promette un’esperienza unica, grazie ai suoi gioielli più preziosi. Dal 15 giugno al 7 luglio, presso il PalabancaEventi, si terrà infatti una mostra multimediale dedicata all’Ecce Homo di Antonello da Messina (Galleria Alberoni), al Tondo di Sandro Botticelli (Musei di palazzo Farnese) e al Ritratto di Signora di Gustav Klimt (Galleria Ricci Oddi).

Idea innovativa

Impossibile riunire questi capolavori in un’unica location? Ecco allora l’idea innovativa, promossa da Rete Cultura Piacenza e presentata ieri alla stampa: le tre opere saranno raccontate come mai prima, in un’apposita installazione montata al centro della Sala Corrado Sforza Fogliani del PalabancaEventi. “I visitatori entreranno in un ambiente oscurato con grandi proiezioni”, ha spiegato Cinzia Rizzo di Neo, curatrice dello spazio insieme con Franco Rolle. Di volta in volta, una cinquantina di persone, tante quante ne potrà contenere l’installazione, “attraverso una lente di ingrandimento potranno analizzare le opere da vicino in un contesto suggestivo”.

Infatti, ha aggiunto Rizzo, “su un pavimento interattivo che si sposa con i tre capolavori, i visitatori saranno accompagnati in questa esperienza immersiva da una colonna sonora d’eccezione, tratta da altrettante composizioni di Giuseppe Verdi“. La durata del viaggio virtuale, senza soluzione di continuità, sarà di una decina di minuti, con una quarta parte dedicata al “gioiello” Piacenza, raccontata in modo altrettanto suggestivo. 

Il gotha piacentino

Alla presentazione di “Icônes: 3 capolavori, una città”, era presente il gotha del capoluogo emiliano. In Sala Ricchetti, nella sede centrale della Banca di Piacenza, capofila dell’iniziativa, sedevano infatti il presidente dell’Istituto di credito Giuseppe Nenna; il sindaco Katia Tarasconi; i presidenti della Fondazione di Piacenza e Vigevano, Roberto Reggi, dell’Opera Pia Collegio Alberoni, Giorgio Braghieri e della Galleria Ricci Oddi, Massimo Toscani. Con loro, l’assessore alla Cultura Christian Fiazza, il direttore dei Musei di Palazzo Farnese, Antonio Iommelli e Nicola Bellotti, patron di Blacklemon, che cura la comunicazione dell’evento.

Nenna, Tarasconi e Reggi

“Sono convinto che lavorare insieme porti a risultati importanti e questa mostra ne è la prova”, ha affermato il presidente Nenna. “L’idea originale era quella di riunire fisicamente le tre opere, ma problemi burocratici, organizzativi e di sicurezza l’hanno impedito. Questa mostra però non è da intendersi un ripiego, anzi, crediamo sia una grande novità per Piacenza”.

Per il sindaco Tarasconi di quest’evento “sarebbe stato molto orgoglioso anche l’ex presidente della Banca di Piacenza Corrado Sforza Fogliani”. Si tratta infatti di “un’iniziativa importante che aiuterà Piacenza ad avere il posto che merita dal punto di vista artistico e culturale nel panorama italiano”.

Il presidente Reggi ha sottolineato invece come l’evento sia sì rivolto ai turisti che vengono a visitare la città, “ma soprattutto ai piacentini”. Perché “siamo consapevoli che molti di noi non hanno visto tutte e tre le opere”; con la convinzione “di aver messo insieme una iniziativa di grande importanza che possa rimanere come messaggio per il futuro della città”.

Dal virtuale al reale

La mostra infatti ha anche un altro obiettivo, che dall’esperienza virtuale guarda al mondo reale. E cioè “vuol essere un incentivo per spingere a vedere i tre capolavori di persona”, ha spiegato l’assessore Fiazza. Perciò, a questo scopo saranno organizzati dei bus navetta gratuiti che porteranno i visitatori nei tre musei per godersi le opere. “Ricevuto il ticket al PalabancaEventi, i visitatori di ‘Icônes: 3 capolavori, una città’ potranno presentarsi  e ottenere uno sconto per l’accedere alle sale”, ha concluso Fiazza.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.