Home Attualità

Lega, Bonaccini negligente: non ha inviato progetti per i fondi Next Generation Eu

lega-bonaccini-negligente-non-ha-inviato-progetti-per-next-generation-eu
La sede della Regione Emilia-Romagna; nei riquadri, dall'alto in senso orario: Stefano Bargi, Matteo Rancan e Stefano Bonaccini

Next generation Eu: Lega all’attacco di Stefano Bonaccini sui fondi europei per la ripartenza post Covid. Le promesse di novembre, quando il presidente della Regione Emilia-Romagna aveva dichiarato di essere già pronto a presentare progetti per il Recovery Fund, sembrano rimaste tali. È stato sì presentato l’altisonante “Patto per il Lavoro e per il Clima”, ma finora pare che nessun documento sia partito da Bologna per i palazzi del Governo centrale.

Bargi: nessun Invio

La denuncia arriva dal consigliere regionale del Carroccio Stefano Bargi, che ha presentato un’apposita richiesta di accesso agli atti. E nella risposta ricevuta il 13 gennaio si dice che «la Regione non ha inviato alcun documento al Governo sull’utilizzo delle risorse legate al Next Generation Eu».

Per Bargi, «non solo è paradossale, ma fa indignare che il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, lo scorso novembre dichiarasse: “Il Recovery Fund è una grande occasione, mi aspetto molto da questo strumento. Come Regione siamo già pronti a presentare progetti e buona parte vertono dentro il tema della crescita sostenibile perché sono convinto che dobbiamo trasformarla in opportunità di lavoro e per le imprese”; mentre oggi scopriamo che, in realtà, l’Emilia-Romagna non ha ancora presentato alcun progetto».

La cosa grave, prosegue il consigliere della Lega, «è che tutto il bilancio regionale poggia le basi sull’arrivo dei fondi del Next Generation Eu e sappiamo bene che l’ottenimento di tali fondi è condizionato alla presentazione di progetti seri, concreti e analitici».

Rancan: doppia negligenza

Si tratta di progetti che altre regioni hanno invece già inviato al Governo, spiega tra l’altro il capogruppo della Lega a Bologna Matteo Rancan. «Siamo di fronte a una doppia negligenza colossale: la prima connessa al dato di fatto che Bonaccini non ha mai coinvolto l’opposizione nella discussione sui fondi europei; la seconda all’ingiustificabile inerzia che sta caratterizzando il suo governo».

Un’inerzia, quella sui Next Generation Eu, prosegue Rancan, «aggravata dal ritardo con cui si sta muovendo rispetto alle altre regioni, Lombardia e Veneto su tutte. Regione Lombardia ha già inviato i propri progetti dettagliati (sono 34 e riguardano: digitalizzazione; transizione verde; rigenerazione urbana e attrattività del territorio) alla Conferenza Stato-Regioni; mentre il Veneto ha addirittura già pubblicato i progetti sul Bollettino Ufficiale (Bur), raccolti in un volume di 460 pagine che individua 13 macro-progetti, suddivisi in 155 progetti singoli».

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.