Attualità

A Piacenza scuola tra Covid e polemiche sugli insegnanti “felici” per la quarantena

piacenza-scuola-tra-covid-e-polemiche-insegnanti-felici-per-quarantena

A Piacenza la scuola non ha pace. Dopo l’allarme lanciato dai sindacati sulla precarietà della situazione nella città emiliana, continuano gli stop e le polemiche dovuti agli alunni positivi al Covid. L’ultimo blocco è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, sabato 26 settembre, come ha annunciato il dipartimento di Sanità pubblica dell’Ausl di Piacenza, che “ha predisposto l’isolamento domiciliare di alunni e personale docente di due classi delle scuole primarie Vittorino da Feltre e Renzo Pezzani”, entrambe nel comune della città emiliana.

50 persone in quarantena
Il provvedimento, prosegue la nota dell’Ausl, “si è reso necessario perché nel corso dell’indagine epidemiologica relativa a due bambini, sottoposti a tampone nei giorni precedenti con esito positivo, era emerso che avevano frequentato le lezioni nelle due scuole citate. I professionisti dell’Ausl “hanno immediatamente preso contatto con le dirigenze degli istituti. Non potendo escludere completamente un contatto diretto degli studenti con compagni e insegnanti, si è deciso di ricorrere alla quarantena che coinvolge complessivamente, tra ragazzi e personale scolastico una cinquantina di persone. Tutti gli alunni e gli insegnanti interessati dal provvedimento sono stati invitati ad effettuare il tampone” già nella giornata di oggi, anche se domenica.
Fango sugli insegnanti
Nel frattempo a Piacenza proseguono anche le polemiche sul corpo insegnanti, come racconta un articolo di Mirella Molinari su Piacenzadiario. La giornalista riprende tra l’altro lo sfogo via Facebook di Silvia Fava, una giovane insegnate piacentina che lamenta gli attacchi di chi vede la scuola solo come un parcheggio. Una serie di riflessioni che meritano un’attenta valutazione in un momento così difficile, dove alla scuola servirebbe ben altra coesione tra professori, personale non docente, studenti e genitori.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.