Home Attualità

Piacenza sotto shock: nuova aggressione a sfondo sessuale in centro storico

piacenza-sotto-shock-nuova-aggressione-a-sfondo-sessuale-in-centro-storico

Piacenza: nuova aggressione con un tentativo di violenza sessuale in pieno centro storico, dopo il caso di stupro in via Scalabrini avvenuto nei giorni scorsi. La vittima stavolta sarebbe una ventenne uscita da un locale dopo la mezzanotte, finito il suo turno di lavoro.

Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, la ragazza si stava spostando tra le vie del centro. Lungo il cammino sarebbe stata avvicinata da un giovane di origini straniere che la stava seguendo da tempo. E pare che nella zona tra piazza Sant’Antonino e lo stradone Farnese l’uomo l’avrebbe aggredita palpeggiandola e tentando di baciarla. A quel punto, dopo essersi divincolata, la ragazza sotto shock avrebbe trovato aiuto in un auto di passaggio, avvertendo dell’accaduto la Polizia con una chiamata al 113. La giovane vittima poi è stata accompagnata all’ospedale dov’è stata visitata e medicata.

L’inseguimento e il fermo

Le volanti della Questura, in base alle prime indicazioni ricevute, perlustrando la zona hanno bloccato un giovane di origini nordafricane. Il fermo sarebbe avvenuto dopo un concitato inseguimento lungo corso Vittorio Emanuele, davanti ad alcuni locali dove c’era ancora una nutrita presenza di avventori. Il sospettato dell’aggressione con il tentativo di violenza sessuale, risultato minorenne e in possesso di una piccola arma da taglio, è stato portato negli uffici di viale Malta dove avrebbe trascorso la notte. La sua posizione è ancora al vaglio dei funzionari della Questura che stanno ricostruendo l’accaduto nei minimi particolari. A quanto si apprende, si tratterebbe di un 16enne egiziano non accompagnato, in Italia da anni e residente in una comunità piacentina.

Prime polemiche

Nel frattempo è arrivato il primo commento alla gravissima vicenda di Piacenza, scatenando le polemiche sull’accaduto e sulle possibili strumentalizzazioni dell’aggressione. “Sarebbe il caso che il neo sindaco Katia Tarasconi la smettesse coi ‘caffè-tour elettorale’ e coi ritiri di Giunta e si mettesse al lavoro per ripristinare legalità e sicurezza in città.”, scrive in un comunicato il capogruppo in Consiglio regionale e commissario della Lega Emilia, Matteo Rancan. “Non possiamo più tollerare episodi del genere; alle prossime elezioni i cittadini avranno finalmente la possibilità di scegliere e voltare pagina: nell’assenza della sinistra piacentina a ripristinare l’ordine pubblico nelle nostre città ci penserà la Lega dopo il voto del 25 settembre”, conclude Rancan.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

Articolo precedentePremio Battaglia della Banca di Piacenza: vince Camilla Cacchioli che studia negli Usa
Articolo successivoIl signore delle formiche: il film sul caso Braibanti dalla Mostra di Venezia in anteprima nazionale a Piacenza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.