Attualità

Sondaggi: Zingaretti avvicina la Lega e la Meloni vede i 5 Stelle

sondaggi-zingaretti-lega-meloni-5-stelle

Sondaggi al miele per Zingaretti e Meloni. Il primo ha dimezzato il distacco dalla Lega di Salvini rispetto alle Europee. E la seconda è ormai a un passo dai 5 Stelle comunque in crescita. Brutte notizie invece per Berlusconi, mentre Renzi è fermo al palo.

I dati arrivano dall’ultimo rilevamento di Ixè effettuato per Cartabianca, il programma di Rai3 condotto da Bianca Berlinguer. Secondo il sondaggio dell’istituto demoscopico triestino, al 25 febbraio il primo partito italiano è sempre la Lega, praticamente stabile con il 27,7% dei consensi (+0,2% sulla settimana precedente). Il Pd di Zingaretti invece ha guadagnato l’1,1% in sette giorni e con questa ripresa si porta così al 21,6%, riducendo la distanza dal Carroccio a 6,1 punti (erano 11,6 alle Europee); e questo nonostante il Pd sia sotto il risultato di maggio 2019 di oltre un punto percentuale (22,7%, ma con Renzi dentro).

Il segnale è quindi piuttosto negativo soprattutto per Salvini; e non tanto per l’avvicinarsi del Pd, ma perché rispetto al voto continentale, secondo il trend dei sondaggi Ixè, il Carroccio avrebbe perso il 6,6% degli elettori in nove mesi.

Meloni in grande spolvero

Rispetto al Partito democratico in proporzione nell’ultima settimana è ancor più soddisfacente la crescita di Fratelli d’Italia. Per questo sondaggio il partito di Giorgia Meloni guadagna nella stessa settimana uno 0,8 che lo porta al 13,7%. Un andamento che nonostante l’inversione di tendenza dei 5 Stelle, che salgono dal 14,9 al 15,4%, avvicina sempre di più Fratelli d’Italia ai grillini, lasciando presagire un possibile sorpasso, visto che la distanza è ormai ben al di sotto dei 2 punti percentuali (1,7%).

Berlusconi in crisi

Per il resto da segnalare la crisi di Forza Italia sempre più acuta. Dalle Europee il partito di Berlusconi è sceso infatti per la prima volta sotto il 6% dei consensi (5,9). Un segnale negativo, che sconta ormai 3 punti percentuali dal risultato del maggio 2019 (8,8%).

Italia viva al palo

E Renzi? Il sondaggio di Ixè indica Italia viva al 3% delle intenzioni di voto, come la settimana precedente. Una stasi da gioco dell’oca, visto che dopo l’exploit di novembre 2019, quando il partito dell’ex premier aveva toccato il 4,6% delle intenzioni di voto, oggi Italia viva si ritrova al punto di partenza, quando alla sua nascita nel settembre scorso valeva il 2,9% dei consensi.

Il grado di fiducia

Infine veniamo al grado di fiducia nei leader politici e nel governo. Sempre al 25 febbraio, al primo posto nel gradimento degli italiani si conferma il premier Giuseppe Conte (40%), nonostante le polemiche sulla gestione dell’emergenza coronavirus. Seguono la Meloni (33%), Salvini (30%) e Zingaretti (27%). A notevole distanza troviamo poi Di Maio (20%), Berlusconi (18%) e Renzi (12).

Per quanto riguarda il governo, il Conte 2 nei sondaggi Ixè appare in netta difficoltà. Nel complesso il 63% degli intervistati dichiara di avere poca (38%) o nessuna fiducia (25%) nell’esecutivo; mentre solo 37% afferma di nutrire molta (6%) o abbastanza fiducia (31%) nella compagine giallorossa.

 

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.