Home Attualità

Fentanyl, è allarme: la droga sintetica si diffonde anche in Italia

fentanyl-droga-sintetica-si-diffonde-anche-in-italia
Un sequestro di fentanyl e metanfetamine effettuato dalla polizia americana al confine messicano nel gennaio 2019 (foto di Jerry Glaser).

Fentanyl: è allarme sull’oppioide sintetico utilizzato nelle terapie del dolore sotto controllo medico. Una dose sul mercato illegale costa solo 10 euro. E la diffusione di questa droga, soprattutto fra i giovani, desta preoccupazione. Siamo lontani dai 19mila decessi previsti negli Stati Uniti quest’anno a causa del fentanyl; ma comunque anche da noi in generale i casi di overdose sono in aumento: tra il 1° agosto e il 20 novembre se ne sono registrati 131 con 76 decessi, dove l’eroina ha fatto la parte del leone.

I dati arrivano dal convegno su “Droghe sintetiche e nuove sostanze psicoattive” tenuto a Roma. Destano allarme, perché, come ha spiegato il direttore centrale per i servizi antidroga del Dipartimento di pubblica sicurezza, Giuseppe Cucchiara, “il contrasto a queste nuove sostanze è difficile”. Bastano infatti “quantità minime che vengono acquistate on line e spedite via posta. In Italia non siamo all’epidemia come in America; ma il fentanyl si sta affacciando sul nostro mercato e dobbiamo attrezzarci. È un fenomeno estremamente preoccupante”.

Business criminale

Al workshop, organizzato dal Dipartimento antidroga della Presidenza del consiglio e dalla Direzione centrale antidroga del Dipartimento di pubblica sicurezza, è intervenuto anche Federico Cafiero de Raho. Per il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo quello delle sostanze come il fentanyl è “un problema emergente e in costante evoluzione”; anche perché, naturalmente, la criminalità organizzata ha fiutato il business.
Da dove arrivano il fentanyl e le altre droghe sintetiche? Reperibili sia su internet che sul deep web, vengono dall’estero. La Cina, per esempio, è uno dei principali produttori illegali di queste sostanze. Da lì le dosi poi vengono spedite e vendute in Europa attraverso i classici canali utilizzati dai trafficanti di droga per tutti gli altri stupefacenti, come cocaina, ecstasy ed eroina.

Il fentanyl e le altre sostanze psicoattive, ha sottolineato Cafiero de Raho, “attirano soprattutto i giovani”, visto che “il costo è accessibile a tutti: una dose si compra con 10 euro”. E secondo gli esperti non provoca risposte psichiatriche particolarmente diverse da quelle generate dall’uso di cocaina ed eroina. La repressione però per il procuratore “non può essere l’unica soluzione”. Anche per affrontare il problema fentanyl “serve il contributo di famiglia e scuola”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.