Home Cultura

Klimt a quota 60mila visitatori, ultimi giorni per vedere la mostra di Piacenza

klimt-a-quota-60mila-visitatori-ultimi-giorni-per-vedere-mostra-piacenza

Klimt: obiettivo raggiunto. La mostra di Piacenza dedicata al grande artista austriaco ha fatto il pieno di visitatori. Dallo scorso 12 aprile finora hanno staccato il biglietto 60mila persone. E negli spazi della Galleria Ricci Oddi e di Palazzo XNL è ancora possibile vederla fino a domenica 24 luglio.

La mostra dal titolo Klimt. L’uomo, l’artista, il suo mondo anche in questi giorni di alte temperature, ha attirato tanti appassionati. Sono lunghissime file davanti alla biglietteria di via San Siro, per poter partecipare a un racconto unico, sottolinea una nota di Arthemisia, la società che ha prodotto e organizzato l’evento. Il racconto di uno dei periodi più entusiasmanti della storia dell’arte del primo ‘900 visto attraverso la vita, il percorso creativo e le collaborazioni del padre della Secessione Viennese.

Dipinti sculture e…

Esposte oltre 160 opere, tra dipinti, sculture, grafica, manufatti d’arte decorativa provenienti da 20 prestigiose raccolte, pubbliche e private, tra cui il Belvedere e la Klimt Foundation di Vienna; Ca’ Pesaro-Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Venezia, il Lentos Kunstmuseum di Linz, il Tiroler Landesmuseum di Innsbruck, il Wien Museum e molte altre.

La mostra è curata da Gabriella Belli ed Elena Pontiggia, con il coordinamento scientifico di Lucia Pini, direttrice della Galleria Ricci Oddi  e la collaborazione di Valerio Terraroli e Alessandra Tiddia.

Un’occasione unica per i visitatori che, a Piacenza, avranno anche modo di ammirare molti prestiti provenienti dal Belvedere prima del loro rientro in Patria; infatti, sono anche gli ultimi giorni in cui il pubblico italiano potrà ammirare molti capolavori “patrimonio nazionale” dell’artista austriaco prima che facciano rientro presso le collezioni di appartenenza per rimanervi per lungo tempo almeno fino al 2028.

Promotori e sponsor

La mostra Klimt. L’uomo, l’artista, il suo mondo è promossa dal Comune di Piacenza e dalla Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi, con la collaborazione del Belvedere, della Klimt Foundation e di XNL – Piacenza Contemporanea; vede il contributo di Regione Emilia Romagna; Fondazione Piacenza e Vigevano; Camera di Commercio Piacenza; Confindustria Piacenza; Crédit Agricole; Generali Valore Cultura; Iren; Fornaroli Polymers; Steriltom; con il supporto di Art Projects.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

Articolo precedenteConsiglio comunale di Piacenza: a chi non è piaciuto il fischio d’inizio di palazzo Mercanti
Articolo successivoMario sì, Mario no: e se Draghi si presentasse alle prossime elezioni?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.