Home Cultura

La Fondazione fa 30 anni e li festeggia a Santa Chiara con spettacoli, eventi e concerti

la-fondazione-fa-30-anni-e-li-festeggia-a-santa-chiara-con-spettacoli-eventi-e-concerti
Roberto Reggi e Robert Gionelli (foto Del Papa)

La Fondazione di Piacenza e Vigevano spegne 30 candeline. E per festeggiare questo traguardo ha allestito un ricco cartellone di eventi culturali negli spazi suggestivi di Santa Chiara. L’ex convento sarà infatti la location di spettacoli, concerti, mostre ed altre manifestazioni, con personaggi e artisti di alto livello. Così dal 9 giugno al 7 agosto per esempio ci sarà la possibilità di incontrare scrittrici come Dacia Maraini e Daria Bignardi; oppure di assistere ai concerti di Fabio Concato e Peppe Servillo, di Anggun e Markus Stockhausen.

Ruolo sociale e culturale

A presentare il cartellone dei festeggiamenti per i trent’anni della  Fondazione, il presidente Roberto Reggi, affiancato dal membro del Consiglio di amministrazione Robert Gionelli. “L’obiettivo della Fondazione in questi trent’anni è stato promuovere iniziative a beneficio delle comunità di Piacenza e Vigevano”, ha detto Reggi. “Sul piano sociale, ricordiamo l’Hospice e l’Emporio solidale; su quello culturale, il recupero del palazzo XNL e l’odierna mostra di Klimt“. Sono attività, ha aggiunto il presidente della Fondazione, “che adesso proseguono anche con il ricco programma di Santa Chiara. Un luogo luogo simbolo della città, che poi sarà recuperato a fini residenziali per essere messo a disposizione degli studenti universitari fuori sede e dei nostri concittadini più fragili”.

Visite e spettacoli

L’ex convento, ha annunciato Reggi, intanto “sarà aperto da sabato 30 aprile per una serie di visite guidate. E poi, da giugno, sarà il palcoscenico del cartellone ancora in via di definizione, con molti appuntamenti a ingresso gratuito”. Il presidente ha ricordato anche le diverse realtà che hanno collaborato per organizzare il trentennale della Fondazione: Teatro Gioco Vita; cooperativa Fedro; Piacenza Jazz Club; Valtidone Festival; Consulta degli studenti e Associazione 18-30; Fuoriserie; Africa Mission, Associazione Novecento; Associazione Vie del Sale. “In chiusura delle manifestazioni – ha concluso Reggi – ospiteremo da settembre anche la mostra dedicata allo storico fotografo piacentino Prospero Cravedi“.

In rappresentanza delle Commissioni Welfare e Cultura dell’ente di via Sant’Eufemia, Robert Gionelli ha sottolineato invece come fin da subito sia stata avvertita l’esigenza “di far ripartire le iniziative di carattere culturale; per esempio con la riapertura di palazzo XNL, che diventerà una realtà importante anche per le arti visive, teatrali e cinematografiche”. Infine Gionelli ha sottolineato come si debbano ringraziare tutte le associazioni e gli enti coinvolti nel programma di Santa Chiara, “per il loro impegno nel costruire questo cartellone in un momento non facile come quello che stiamo vivendo”.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

Articolo precedenteTrespidi in campo con Liberi: primi nomi della lista civica “Patrizia Barbieri Sindaco”
Articolo successivoUcraina: lettera aperta al segretario dell’Onu Antonio Guterres per una pace possibile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.