Attualità

Speranza: curva dei contagi terrificante, restano 48 ore; arrivano i lockdown locali

speranza-curva-dei-contagi-terrificante

Roberto Speranza annuncia una nuova stretta, che era nell’aria già da ieri. “La curva epidemiologica è ancora molto alta. Mi preoccupa il dato assoluto, che mostra una curva terrificante. O la pieghiamo, o andiamo in difficoltà”, afferma il ministro della Salute.
Ieri i nuovi contagi su scala nazionale sono stati 31.758 con altre 297 vittime in 24 ore. E il rapporto positivi/tamponi si è attestato al 14,7%, il valore d’incidenza più alto registrato finora durante questa seconda ondata della pandemia di Covid-19.

Sempre dalle colonne del Corriere della sera, il ministro della Salute prosegue: “Abbiamo 48 ore per provare a dare una stretta ulteriore”. Per Speranza, in giro c’è ancora troppa gente. Mentre sul fronte ospedaliero il ministro rassicura sulla tenuta delle terapie intensive. E parlando della scuola, se va difesa il più possibile, in un contesto epidemico per il ministro comunque “non è intangibile”.

Lockdown mirati

A far eco alle parole che arrivano dal dicastero della Salute, le dichiarazioni rilasciate in una nota del viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri. “Dobbiamo fermare la curva dei contagi che in questo momento, purtroppo, continua a crescere. Se necessario, valuteremo chiusure di due o tre settimane per quelle zone che in questi giorni presentano numeri più preoccupanti”.

Cancelleri avvalora così le voci secondo cui il Governo dovrebbe imboccare la strada dei lockdown mirati. E cioè non su scala nazionale o regionale, ma provinciale, come sarebbe emerso anche da una riunione di ieri sera del Comitato tecnico scientifico. Il Cts avrebbe sottolineato la necessità di attendere ancora qualche giorno prima di intervenire per valutare gli effetti dell’ultimo Dpcm del 24 ottobre scorso, ferma restando quella di rivedere le modalità del trasporto pubblico, che si sono rivelate inadeguate a contenere la diffusione del virus.

La stretta annunciata da Speranza, da mettere a punto con Regioni, Province e Comuni, dovrebbe dunque essere applicata a livello locale, nelle zone dove l’indice Rt è più alto, con particolare attenzione agli spostamenti tra i diversi territori. E investendo, si apprende sempre da fonti governative, sugli Hotel Covid per dare ospitalità ai positivi che senza i necessari spazi nella propria abitazione rischiano di contagiare i loro familiari.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.