Attualità

Tempesta Ciaran, morti e dispersi: Toscana in ginocchio per il maltempo

tempesta-ciaran-morti-e-dispersi-toscana-in-ginocchio-per-maltempo

La tempesta Ciaran, con forti piogge e raffiche di vento che toccano i 130 km/ora, porta morti, dispersi e gravissimi danni anche in Italia. In queste ore, particolarmente colpita dal maltempo la Toscana, dove il presidente della Regione Eugenio Giani ha dichiarato lo stato d’emergenza e ha chiesto quello di calamità nazionale. “Tutte le strutture del sistema regionale sono attive. In questo momento migliaia di persone tra operatori, volontari, tecnici, personale dei Comuni, forze dell’ordine e Vigili del Fuoco stanno intervenendo sui numerosi fronti in Toscana”, comunica il governatore.

Da Firenze a Prato

Le richieste di intervento per la tempesta Ciaran si susseguono senza sosta dalle province di Firenze, Pistoia, Pisa, Livorno e Prato, tra allagamenti e blackout elettrici (40mila utenze senza corrente). Intanto, come battono le agenzie di stampa, si contano le prime vittime: due anziani annegati a Montemurlo, un vigile del fuoco in pensione travolto dall’acqua mentre monitorava le abitazioni a rischio. La protezione civile e i carabinieri di Firenze rendono noto che risultano disperse due persone a Vinci e due a Campi Bisenzio. A loro si aggiungo altri due dispersi, segnalati dai vigili del fuoco a Lamporecchio (Pistoia).

In campo le Forze armate

“Su richiesta della protezione civile, le forze armate sono al lavoro per portare aiuto nelle zone colpite dal maltempo. Elicotteri, mezzi terrestri, idrovore, bus e anche i Comsubin per attività di ricerca e soccorso. Al servizio del Paese, sempre”. A renderlo noto è il ministro della Difesa, Guido Crosetto.

E a Pistoia l’esercito è già al lavoro, al fianco di protezione civile, vigili del fuoco e forze dell’ordine, appunto con mezzi di ogni tipo, a partire dai gommoni, per soccorrere la popolazione. A Prato per il maltempo strade allagate, con decine di auto trascinate via dal fango, con l’acqua che ha invaso anche il pian terreno dell’ospedale Santo Stefano. Anche le linee di trasporto sono in crisi: tra Vernio e Vaiano un treno in arrivo da Bologna è bloccato con 150 passeggeri a bordo. Ed è stato chiuso il tratto dell’Autostrada A11 tra e Prato ovest e Pistoia per allagamento della carreggiata. A Firenze si aspetta con apprensione la piena dell’Arno prevista dopo mezzogiorno.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.