Home Attualità

Nuova stretta: Conte vara un mini lockdown fino al 24 novembre

conte-vara-mini-lockdown

Non sarà un coprifuoco, ma un mini lockdown sì. In vigore da domani, per ora durerà fino al 24 novembre. Sempre che non si rivelino necessari ulteriori giri di vite.

Il testo del nuovo Dpcm firmato ieri dal premier Giuseppe Conte dà una stretta cospicua a molte attività per contrastare l’impennata della diffusione del Covid-19.

Ecco in sintesi che cosa prevede il provvedimento già pubblicato in Gazzetta Ufficiale su tre punti chiave e le assicurazioni in merito ad indennità e ristori.

Chiusure, scuole e spostamenti

Ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie chiusi alle ore 18. Tutti i giorni, domenica compresa. Stop a cinema, teatri, casinò, sale scommesse. E stop a palestre, piscine, centri benessere e centri termali. Niente feste dopo i matrimoni.

Scuola: didattica a distanza alle superiori anche al 100% come richiesto dai presidenti delle Regioni. Saranno i presidi a decidere la quota di Dad: da questa cifra vanno salvaguardati gli alunni con disabilità e i Bes, cioè i bisogni educativi speciali. 

Durante il mini lockdown, si raccomanda fortemente di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati. Salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità, per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi. Ma per adesso non è previsto il divieto di spostamenti tra le Regioni.

Mini lockdown: indennità e ristori

Conte ha assicurato che “verrà offerta un a nuova indennità mensile una tantum per gli stagionali del turismo, spettacolo, lavori intermittenti dello sport”.

Confermata la cassa integrazione; ulteriore mensilità del reddito di emergenza; misure di sostegno alla filiera agroalimentare che sarà colpita dalla chiusura del settore della ristorazione.

Per il premier infatti “sono già pronti gli indennizzi a tutti coloro che verranno penalizzati”. Arriveranno anche “nuovi contribuiti a fondo perduto; ci sarà il credito di imposta per affitti commerciali di ottobre e novembre, e la sospensione della seconda rata Imu”.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.