Economia

Domenico Capra nuovo vicepresidente della Banca di Piacenza

domenico-capra-nuovo-vicepresidente-banca-di-piacenza

Domenico Capra: il Consiglio di amministrazione della Banca di Piacenza ha nominato all’unanimità il noto avvocato cittadino vicepresidente dell’Istituto di credito. Tenuto conto dell’impegno, delle competenze e della disponibilità dimostrate sin dall’assunzione della carica di consigliere, avvenuta nel 2021, in seguito alla scomparsa del compianto avvocato Franco Marenghi, come si legge in una nota di via Mazzini.

Il curriculum

L’avvocato Capra è iscritto all’Albo professionale dal 1994 ed è abilitato al patrocinio avanti alle Giurisdizioni Superiori. Si è formato professionalmente a Milano, nello Studio Legale dei professori Remo e Vincenzo Franceschelli. All’Università di Milano Bicocca studia e insegna tematiche giuseconomiche, fra cui anche la legislazione bancaria e dei mercati finanziari.

Dal 1992 è nel Comitato di redazione della “Rivista di diritto industriale”. È autore di diverse pubblicazioni scientifiche di diritto privato e di diritto industriale (tra queste, la monografia “Servizi di investimento e scambi telematici”, con lo studio – in una prospettiva privatistica – dei contratti del mercato finanziario). L’avvocato Capra ha prestato la propria opera a favore di note aziende nazionali e internazionali, in relazione a questioni afferenti la tutela e valorizzazione della proprietà industriale e intellettuale.

Il saluto ad Omati

L’avvocato Domenico Capra succede a Felice Omati, dimessosi dal Cda della Banca di Piacenza per ragioni anagrafiche. Il professor Omati è stato ringraziato dal presidente Giuseppe Nenna e dall’intero Consiglio per la professionalità e la dedizione sempre dimostrate nei confronti dell’Istituto fin dal 1978, anno in cui è entrato a far parte del Consiglio di amministrazione, diventandone vicepresidente nel 1995; nel Cda ha ricoperto anche il ruolo di consigliere segretario (dopo la nomina alla vicepresidenza, come segretario era stato nominato il compianto Massimo Bergamaschi).

«Ci mancheranno – ha aggiunto il presidente Nenna – la sua grande esperienza e conoscenza del territorio anche nell’ambito scolastico e dell’istruzione, settori nei quali ha avuto modo di operare per molti anni. Esperienza di cui la Banca intende avvalersi anche in futuro», conclude la nota dell’Istituto di credito.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.