Home Cultura

Fondazione Teatri: attacco dei Liberali contro l’Amministrazione comunale

fondazione-teatri-affondo-dei-liberali-contro-lamministrazione-comunale
Il Teatro Municipale di Piacenza (foto di Roberto Ricci)

Fondazione Teatri di Piacenza nella bufera. A scatenare l’attacco sull’Ente ancora una volta i Liberali piacentini, già critici in passato ma mai come in questo caso. Un affondo che coinvolge direttamente l’Amministrazione comunale che esprime tre componenti su cinque nel Consiglio direttivo della Fondazione Teatri: il sindaco Patrizia Barbieri, presidente; il vicepresidente Roberto Arditti di nomina comunale; e l’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi in veste di consigliere. Il motivo del contendere è l’emergenza liquidità in cui si è trovata la Fondazione Teatri. Una situazione tamponata con 116mila euro provenienti dal Comune di Piacenza, tra anticipi sulle scadenze dei pagamenti previsti e fondi Covid a sanare i mancati incassi per le chiusure causate dalla pandemia.

Ma vediamo quanto scrivono i Liberali, nel loro comunicato: “La Fondazione Teatri di Piacenza si è trovata senza liquidità ed ha dunque chiesto al Comune di intervenire e provvedere. È l’ultima preziosa gioia di un ente che – creato senza nessuna esigenza cui provvedere – si è distinto per una gestione che ha creato la situazione alla quale il Comune deve oggi provvedere con propri mezzi diretti”.

Non basta. La nota mette in dubbio la valenza della governance dell’Ente e condanna la gestione delle restrizioni attuate per gli spettacoli del Municipale: “E mentre rimane aperta ogni considerazione relativa al fatto (legittimo o non legittimo) per cui il Sindaco mantiene la carica di Presidente partecipando comunque alla gestione come Consigliere, basta vivere la città per sapere come i piacentini giudichino il governo del Municipale in questo periodo di pandemia, con restrizioni che hanno fino a pochi giorni fa riguardato le famiglie in negativo ed i congiunti in positivo, senza peraltro sapere con esattezza chi questi siano siccome non citati nei codici se non a proposito delle organizzazioni a delinquere”.

Infine arriva l’affondo dei Liberali nei confronti dell’intera maggioranza, di cui ancora fanno parte. Alle altre forze politiche che la compongono, chiedono di prendere una chiara presa di posizione sul futuro della Fondazione Teatri: “Avanti l’aggravamento continuo della situazione nell’ignavia del Consiglio comunale e dei partiti che esprimono membri di giunta, l’Associazione dei Liberali invita le forze politiche ad esprimere nei programmi il proprio giudizio in merito al mantenimento o meno di questa struttura nei prossimi anni”. Insomma, un vero guanto di sfida all’intero centrodestra, Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Liberi, che sostiene la ricandidatura del sindaco Barbieri alle comunali del 2022, su cui invece i Liberali non hanno ancora preso posizione.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

Articolo precedenteLa Banca di Piacenza punta al cuore dell’Emilia? Riflettori sulla Sanfelice 1893…
Articolo successivoBernardi e Piacenza: parla il re del volley da un anno alla guida della Gas Sales Bluenergy

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.