Economia

Libretti al portatore: giorni contati e multe per chi non li estingue

libretti-al-portatore-giorni-contati-multe-per-chi-non-estingue

Libretti al portatore: il conto alla rovescia sta per finire. E non c’è tempo da perdere per chi ne possiede ancora, pena una multa salata. Entro il 31 dicembre infatti dovranno essere estinti. E la regola vale per tutti i tipi di libretto al portatore, quindi di deposito, postali o bancari.

Tre possibilità

Come fare a chiudere il libretto? Il ministero dell’Economia e delle Finanze dà tre alternative al portatore:

  • Può convertire la somma passando a un libretto nominativo.
  • Oppure può optare per il trasferimento del saldo del libretto su un conto corrente o su un altro strumento di risparmio sempre nominativo.
  • Infine può chiedere la liquidazione del saldo in denaro contante.

A stabilire la scomparsa definitiva dei libretti al portatore è stato il decreto legislativo 90/2017. Approvato il 25 maggio, è entrato in vigore il 4 luglio sempre dell’anno scorso. Il decreto ha recepito la IV direttiva europea sul risparmio. Di fatto ha dato applicazione alle norme per prevenire il riciclaggio internazionale e il finanziamento al terrorismo. Da quella data, banche e uffici postali non hanno potuto che emettere libretti nominativi. E cioè verificando l’identità di chi agisce e di chi è il titolare effettivo dell’operazione finanziaria.

Libretti: le sanzioni

Ma che cosa succederà ai ritardatari? Lo ricorda anche l’Abi, l’Associazione bancaria italiana. Secondo la normativa in vigore, i libretti saranno inutilizzabili. E qualora il portatore si presentasse allo sportello dopo il 31 dicembre 2018 per eseguire movimentazioni sul libretto, le banche (o gli uffici postali) avranno l’obbligo di inoltrare una comunicazione al Ministero dell’Economia e delle Finanze, che applicherà una sanzione amministrativa da 250 a 500 euro a carico del richiedente, stante comunque l’obbligo di istituti di credito e Poste italiane di liquidarne il saldo.

 

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

1 commento

  1. Buongiorno, ne avevo uno di libretto al portatore , non L ho più usato da tanti anni , ed è senza soldi , nei traslochi è andato sperduto cosa fare?Grazie..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.