Home Attualità

Nuovo decreto del Governo: tutti i negozi dove non servirà il green pass

nuovo-decreto-del-governo-tutti-i-negozi-dove-non-servira-il-green-pass

Nuovo decreto firmato dal premier Mario Draghi con la lista dei negozi dove per fare spesa non servirà il green pass dal 1° febbraio.

“Non è richiesto il possesso di una delle certificazioni verdi Covid”, si legge nel Dpcm, per “esigenze alimentari e di prima necessità“. Così come per “esigenze di salute, per le quali è sempre consentito l’accesso per l’approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici e alle strutture sanitarie e sociosanitarie”.

Stesso discorso, sottolinea sempre l’Agenzia Dire, per “esigenze di sicurezza“, negli uffici aperti al pubblico delle Forze di polizia e delle polizie locali e per “esigenze di giustizia“.

Senza il green pass però sempre dal 1° febbraio non si potrà ritirare la pensione all’ufficio postale o andare dal tabaccaio: per queste attività, bisognerà munirsi di certificato verde – anche base, da tampone negativo – o utilizzare i distributori automatici, nel caso delle sigarette.

I senza green pass

Nell’allegato al decreto l’elenco delle attività in cui si potrà entrare senza green pass:

  • Commercio al dettaglio in esercizi specializzati e non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati e altri esercizi non specializzati di alimenti vari), escluso in ogni caso il consumo sul posto.
  • Commercio al dettaglio di prodotti surgelati, di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati.
  • Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati e di articoli igienico-sanitari.
  • Medicinali in esercizi specializzati (farmacie, parafarmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica).
  • Articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati, materiale per ottica, combustibile per uso domestico e per riscaldamento.
+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

Articolo precedenteLà dove c’era il mare: la Regione candida 7 siti all’Unesco ma “dimentica” la Val d’Arda
Articolo successivoPd di Piacenza in crisi? Cherchez la femme, e il problema è risolto…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.