Attualità

Sforza Fogliani sul blocco sfratti: “Proprietà della casa trasformata in un incubo”

sforza-fogliani-sul-blocco-sfratti-proprieta-della-casa-trasformata-in-un-incubo

Sforza Fogliani: “La proprietà della casa è ormai ridotta a una triste parvenza, da aspirazione che era l’hanno trasformata in un incubo”. Questo l’incipit del duro commento rilasciato dal presidente del Centro studi di Confedilizia sulla motivazione della sentenza della Corte costituzionale che ha riconosciuto la legittimità delle proroghe (dal 1° gennaio al 30 giugno 2021, e dal 1° luglio al 31 dicembre 2021) della sospensione dell’esecuzione di alcuni provvedimenti di rilascio di immobili.

Solo tasse

La proprietà della casa, prosegue l’avvocato Corrado Sforza Fogliani, “obbliga solo a pagare le tasse locali ed erariali, che con la riforma del Catasto il Governo Draghi e chi lo sostiene cercano anzi di aumentare, dettandone la formale trasformazione da strumento di imposte sui redditi (come era nello Stato liberale unitario), in strumento di sorpassate ed ingiuste imposte sul valore (Stati preunitari). In modo che – reddito o meno – ci sarà comunque sempre da pagare. Così vogliono il pensiero unico, la finanza internazionale e le istituzioni internazionali partecipate dalle banche d’affari, per diminuire ancora una volta gli investimenti nel mattone e far un’altra volta aumentare quelli finanziari”.

Consulta e promesse

La Corte costituzionale, conclude il presidente del Centro studi di Confedilizia, “ha poi dimenticato bellamente che il blocco sfratti (dal quale ci si era liberati nel 2015) non ha mai risolto alcun problema – come diceva Einaudi – mentre ne ha invece sempre creati. Tant’è che già più di 20 anni fa, dichiarando la validità di un blocco (proprio come ha fatto oggi), la Consulta aveva solennemente dichiarato che l’avrebbe fatto per l’ultima volta. S’è visto come è andata …”.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.