Attualità

Forza Nuova: dopo la guerriglia no green pass, alza il livello dello scontro

forza-nuova-dopo-la-guerriglia-no-green-pass-alza-il-livello-dello-scontro

Forza Nuova non si ferma. Dopo aver partecipato agli scontri di ieri a Roma tra il corteo no green pass e le forze dell’ordine la formazione di estrema destra alza il livello dello scontro. In un comunicato rilanciato dall’Ansa i dirigenti di Fn annunciano che “da domani, dal 15 ottobre, e fino a che il green pass non verrà ritirato definitivamente la rivoluzione popolare non fermerà il suo cammino, con o senza di noi”. E aggiungono: “La giornata romana di ieri fa da spartiacque tra vecchio e nuovo”. Per gli esponenti di Fn, il popolo “ha deciso di alzare il livello dello scontro”.

Dopo aver proceduto all’arresto di 12 persone, tra cui il leader nazionale di Fn Roberto Fiore e quello romano Giuliano Castellino, la Questura romana ha identificato 600 manifestanti. Erano provenienti da: Reggio Emilia; Padova; Mantova; Brescia; Verona; Torino; Milano; Bergamo; Pesaro; Ancona; Firenze; Trieste; Bolzano; Modena; Treviso; Rovereto ed Arezzo.

I reati contestati ai 12 arrestati sono numerosi, tra cui danneggiamento aggravato, devastazione e saccheggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. La posizione di queste persone è al vaglio della Procura di Roma. E secondo l’AdnKronos nel pool che si occuperà di coordinare le indagini ci sarà anche un pubblico ministero dell’Antiterrorismo.

Da Meloni a Landini

Intanto da tutto il mondo politico e sociale piovono le condanne sugli scontri e in particolare per l’assalto alla sede romana della Cgil. Con il distinguo della leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. A Madrid per la convention di Vox, il partito di destra nazionalista spagnolo, la presidente di FdI, dopo aver manifestato solidarietà alla Cgil, sugli scontri ha dichiarato:” È squadrismo, va combattuto, ma non conosco la matrice”.

Il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, ha parlato di deriva fascista. “Quella di ieri è una ferita democratica, un atto di offesa alla Costituzione nata dalla Resistenza, un atto che ha violentato il mondo del lavoro e i suoi diritti”. Lanciando una manifestazione nazionale per il 16 ottobre, ha proseguito: “Vorrei che fosse chiaro che se qualcuno ha pensato di intimidirci, di metterci paura, di farci stare zitti, deve sapere che la Cgil, il movimento dei lavoratori sono quelli che hanno sconfitto il fascismo in questo Paese, hanno riconquistato la democrazia. Non ci intimidiscono, non ci fanno paura”. Poi Landini a concluso con un invito: “Tutte quelle formazioni che si richiamano al fascismo vanno sciolte e questo è il momento di dirlo con chiarezza”.

A stretto giro gli ha risposto il deputato del Partito democratico Emanuele Fiano: “Domani presenteremo una mozione urgente alla Camera per chiedere lo scioglimento di Forza Nuova e degli altri movimenti dichiaratamente fascisti”.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.