Cultura

“Icônes”: al primo giorno d’apertura la mostra sui 3 capolavori di Piacenza è già un successo

icones-al-primo-giorno-dapertura-mostra-sui-3-capolavori-di-piacenza-gia-un-successo
(servizio fotografico Del Papa)

“Icônes”, buona la prima: lusinghiera presenza di visitatori oggi all’apertura della mostra presso il PalabancaEventi di via Mazzini per ammirare la suggestione e il fascino dello spazio interattivo promosso da Rete Cultura Piacenza, con il prezioso contributo della Banca di Piacenza.
I “tre gioielli” del capoluogo emiliano – il Tondo del Botticelli, l’Ecce Homo di Antonello da Messina e il Ritratto di signora di Gustav Klimt – vengono raccontati in un’avveniristica installazione montata nella Sala Corrado Sforza Fogliani, spiega una nota degli organizzatori.

Ingresso libero

I visitatori (l’ingresso alla mostra è libero) entrano infatti in un ambiente oscurato con grandi proiezioni e hanno l’opportunità di cogliere particolari delle opere che difficilmente si notano ad una visita da vero. Il tutto in un contesto molto particolare: un pavimento interattivo coniuga le tre opere e l’esperienza immersiva è accompagnata da una colonna sonora d’eccezione, tratta da altrettante composizioni di Giuseppe Verdi. La durata di questo viaggio virtuale è di una decina di minuti, con una quarta parte dedicata alla città, raccontata in modo altrettanto affascinante.

L’inaugurazione della mostra

Intanto nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 14 giugno, ha avuto luogo l’inaugurazione della mostra, presenti autorità e coloro che fanno parte di “Rete Cultura Piacenza”: il Comune, rappresentato dal sindaco Katia Tarasconi; la Fondazione di Piacenza e Vigevano, con il suo presidente Roberto Reggi; la Camera di Commercio dell’Emilia, con il vicepresidente Filippo Cella; la Diocesi di Piacenza e Bobbio, con il vicario generale don Giuseppe Basini.

Presenti anche l’assessore alla Cultura, Christian Fiazza, con il direttore dei Musei Civici di Palazzo Farnese, Antonio Iommelli; il presidente dell’Opera Pia Alberoni Giorgio Braghieri e il presidente della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi, Massimo Toscani, con la direttrice Lucia Pini. La Banca di Piacenza era rappresentata invece dal direttore generale Angelo Antoniazzi e dal vicedirettore generale Pietro Boselli.

Dopo un breve saluto del sindaco Tarasconi, durante il quale ha sottolineato il ruolo di Rete Cultura Piacenza e la magia di “Icônes”, che coincide con lo storica partenza da Piacenza del Tour de France il 1° luglio, si è proceduto al taglio del nastro; e già dai primi commenti si è capito che questa mostra immersiva, allestita dagli specialisti di Neo, susciterà un grande interesse e una profonda attenzione, prosegue la nota.

Info & orari

La mostra “Icônes” rimarrà aperta fino al 7 luglio e osserverà i seguenti orari: dal martedì al giovedì dalle 16 alle 20; il venerdì dalle 16 alle 23; il sabato e la domenica dalla 10 alle 12 e dalle 16 alle 20. Aperture straordinarie il 29 e il 30 giugno (10-12 e 16-23); l’1 e il 4 luglio dalle 10 alle 23. Nei fine settimana sono previsti bus navetta gratuiti che trasporteranno i visitatori nei tre musei (Palazzo Farnese, Ricci Oddi e Galleria Alberoni) dove sono ospitate le opere. I visitatori al PalabancaEventi riceveranno un ticket per la gratuità del servizio navetta e per entrare nei tre musei a un prezzo ridotto, conclude la nota degli organizzatori.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.