Spettacoli

Julia Roberts compie 50 anni: tanti auguri a Pretty Woman!

julia-roberts-tanti-auguri-pretty-woman

Julia Roberts? Indimenticabile anche a 50 anni. Un traguardo che l’attrice americana festeggia da “donna più bella del mondo“, incoronata da People per la quinta volta questa primavera. E allora ciao a Pretty Woman e ciao a tutti quelli che la ricordano solo per questa fantastica commedia romantica, un’icona nella storia del cinema che quando passa in tv è sempre un appuntamento imperdibile per milioni di telespettatori.

La ragazza degli Anni 90

È il 1990 e Julia, che di anni ne ha 23, arriva come una fucilata al cuore di milioni di ragazzi. Pretty Woman ottiene un successo travolgente, incassando oltre 460 milioni di dollari. E così, nel ruolo di Vivian al fianco di Richard Gere, per lei è subito Golden Globe. Ma forse tutto succede troppo in fretta. È un triplo salto mortale per una che a Hollywood si era fatta notare solo un paio d’anni prima in Mystic Pizza. Da un lato per tutti diventa la nuova fidanzata d’America, ma dall’altro comincia a farsi la fama di antipatica. “Ero un’egoista viziata e mi ero pure montata un po’ la testa”, racconta Julia.

L’Oscar con Erin Brockovich

Così, anche se è richiestissima e miete successi, da Il matrimonio del mio migliore amico a Notting Hill, la domanda diventa la solita: Julia Roberts è solo un bel sorriso e due occhi da cerbiatta o sa recitare fino in fondo? Domanda semplice, ma dalla risposta complicata per una che fa l’attrice. A cui Julia risponde definitivamente, sciogliendo anche i dubbi dei più scettici, con un’interpretazione magistrale nei panni di Erin Brockovich. Un film che le vale un Oscar e la consacra nell’olimpo delle star hollywoodiane.

Vita da star

Sì, perché Julia è una star a tutto tondo. E come a ogni star che si rispetti non si negano amori e tradimenti. Negli Anni 90 le sue storie, da Kiefer Sutherland al divorzio con il musicista country Lyle Lovett, riempiono la vita degli amanti del gossip. Ma poi, ecco il grande amore, quel Daniel Moder, direttore della fotografia, che incontra nel 2000 sul set di The Mexican. E da allora Julia mette la testa a posto. Lui divorzia dalla moglie, si sposano due anni dopo e lei scodella tre figli. Così, tra un film e l’altro (a dicembre la vedremo in Wonder), l’impegno umanitario con l’Unicef e una famiglia che ama da impazzire, siamo arrivati al mezzo secolo. Ma da donna più bella del mondo, non è certo un problema.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.