Attualità

Lega: allarme sondaggi, Salvini perde consensi

lega-allarme-sondaggi-salvini-perde-consensi

Lega: allarme sondaggi. A 20 giorni dal voto europeo del 26 maggio il consenso per il partito di Salvini mostra più di una crepa. Colpa del caso Siri e dell’ennesimo scontro con Conte e Di Maio o più in generale dell’insoddisfazione per le tante promesse ancora da realizzare?

Difficile dirlo, ma sta di fatto che nell’ultimo rilevamento di Swg per il Tg la7 la Lega perde ancora consensi e scende quasi di un punto percentuale nelle intenzioni di voto (-0,9%). Intendiamoci, il partito di Salvini resta sempre sopra il 30%; ma il 6 maggio si è attestato al 30,7%, mentre il 29 aprile era al 31,6%. Di più: 7 giorni prima era al 32,3%. E se si tiene conto che il 18 marzo era al 33,9%, la sensazione è netta: la Lega non solo ha smesso di crescere, ma inizia a scendere in modo costante.

Salvini: vittoria amara?

Certo, raggiungere alle europee almeno il 25% sarebbe comunque un bel successo per Salvini, con una crescita del 50% rispetto al 17,4% delle politiche del marzo 2018. Ma dopo aver assaporato percentuali addirittura superiori ai 35 punti nelle intenzioni di voto dei mesi scorsi, la vittoria europea avrebbe un retrogusto amaro, che potrebbe modificare le strategie del Carroccio sul prosieguo dell’esperienza di governo giallo-verde e sulla voglia di voto anticipato.

Di Maio respira

Il calo della Lega fa il paio con la ripresa dei 5 Stelle, che sempre per Swg adesso sono in ripresa e catturano il 22,7% dei consensi (+0,9), probabilmente frutto delle risposte puntuali sulle tematiche care al ministro degli Interni come immigrazione e sicurezza. Un dato che rimette il Pd al terzo posto nelle intenzioni di voto, staccato di mezzo punto dal Movimento, al 22,2% (-0,3). Ma soprattutto con questo risultato Di Maio scaccia l’incubo di una distanza tra Lega e 5 Stelle superiore ai 10 punti percentuali guardando al voto europeo.

Da destra a sinistra

Sotto al podio dei sondaggi Forza Italia è al 9,9% (+0,3 sempre sulla settimana prima) e Fratelli d’Italia perde lo 0,4% scendendo dal 5 al 4,6%. Poi, ma ben al di sotto della soglia di sbarramento del 4% da superare per avere parlamentari a Strasburgo, ecco la Sinistra (2,8%; -0,3), +Europa-Italia in comune (2,7%; -0,2) ed Europa Verde (1,8%; +0,3).

Lega: tutto in gioco

Ma torniamo alla Lega: a 20 giorni dal voto scenderà ancora o ha margini di recupero? Se da un lato (sondaggio Quorum/Youtrend) il 58,4% degli italiani è insoddisfatto dal governo, contro il 41,6% che ne approva l’operato, il focus va sugli indecisi.
Un bacino molto sostanzioso, che per Noto Sondaggi vale il 17% degli elettori, pari a circa 9 milioni di votanti, che comunque hanno intenzione di andare alle urne. E a questo punto sono soprattutto loro quelli che Salvini dovrà convincere per far diventare la Lega il primo partito italiano.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.