Attualità

Odino Faccia: incontro a Piacenza col cantautore di Papa Francesco e candidato al Nobel per la Pace

odino-faccia-a-piacenza-cantautore-di-papa-francesco-candidato-nobel-per-la-pace

Odino Faccia: dall’Argentina arriva a Piacenza il famoso cantautore di Papa Francesco, candidato al Premio Nobel per la Pace 2023 dalla Fondazione Gorbachev. L’appuntamento con l’artista di origini italiane, aperto a tutti, è alla Galleria Alberoni domenica prossima, 5 febbraio, alle ore 17.

Costruttori di pace

Quest’evento davvero speciale si inserisce nell’ambito della mostra Costruttori di pace, che presenta dieci premi Nobel per la pace e due Pontefici nei ritratti realizzati da Franco Scepi. Dopo i saluti di Giorgio Braghieri, presidente Opera Pia Alberoni e di Marzio Dallagiovanna, presidente Fondazione Gorbachev, Odino Faccia sarà sul palco della Sala degli Arazzi. Un’occasione per conoscere la sua attività artistica, i suoi progetti e il suo impegno per la pace in una conversazione con Giovanni Volpi, direttore della testata online ilmiogiornale.net.

Musica e valori 

L’inclusione sociale basata sulla musica è una delle convinzioni di Odino Faccia; come dice il cantautore, “l’arte unisce, l’arte include” ed è uno dei modi per educare alla pace, alla libertà, ai valori e all’uguaglianza. Odino Faccia, spiega il presidente Dallagiovanna, “ha raggiunto milioni di persone, trasmettendo messaggi di sensibilizzazione protesi a raggiungere un equilibrio sociale basato sul rispetto reciproco, senza distinzioni di etnie o religioni. La musica e la cultura sono uno straordinario veicolo di pace. E oggi ne abbiamo particolarmente bisogno per contrastare chi semina paura e odio, nonché per diffondere il dialogo e la convivenza civile”.

Il cantautore argentino, già candidato ai “Latin Grammy Awards 2020”, è presidente della Fondazione “Red Voz por la Paz”: affiliata all’Onu, promuove in ogni campo e in tutto il mondo la costruzione di una convivenza pacifica. L’artista è stato poi insignito del titolo “Voce ufficiale per la pace nel mondo” dal premio nobel Adolfo Perez Esquivel e da 23 enti internazionali. Ed è stato ufficialmente ricandidato al Nobel per la Pace dalla Fondazione Gorbachev, con sede a Piacenza.

Odino Faccia è stato anche protagonista di una serie di Concerti per la Pace, nei quali vari leader umanitari, oltre ad Esquivel, come i premi Nobel Rigoberta Menchu Tum, Shirin Ebadi, Leymah Gbowee, il Dalai Lama, Jodie Williams, Barack Obama e Desmond Tutu si sono affidati alla sua voce e alle sue canzoni per portare i loro messaggi, raggiungendo così tutti i popoli e le culture del mondo, e contribuendo a diffondere i valori della convivenza, della pace e dell’uguaglianza, i diritti della donna, e numerosi altri importanti contenuti.

Da Giovanni Paolo II a Francesco

Nato Ensenada (Buenos Aires) da genitori italiani nel 1974, Odino Faccia è poi l’unico artista nella storia a condividere la collaborazione con due Papi. Ha musicato infatti i testi di due Pontefici: “Busca la Paz” (cerca la pace) di Papa Giovanni Paolo II e “Para que todos sean uno” (Perché tutti siano uno) di Papa Francesco.

Busca la Paz, dopo essere stata presentata per la prima volta allo stadio Azteca in Messico davanti a più di 80mila persone, è stata eseguita dal vivo, in Vaticano, il 27 aprile 2014 in occasione della canonizzazione di Giovanni Paolo II e di Giovanni XXIII, alla presenza di Papa Francesco e del papa emerito Benedetto XVI, davanti a un milione di persone e a 2 miliardi di telespettatori che hanno seguito l’evento in diretta streaming.

In quell’evento Papa Francesco era rimasto molto colpito dalla canzone di Odino Faccia e gli aveva chiesto di scriverne una musicando un suo testo. È nata così Perché tutti siano uno, che Odino Faccia ha cantato sul sagrato della Basilica di San Pietro in Vaticano al termine della celebrazione della Domenica delle Palme, nel marzo 2015. Lo stesso Papa Francesco ha voluto poi che fosse Odino Faccia, il 14 novembre 2022, a interpretare una sua canzone di pace allo stadio Olimpico di Roma, in apertura della 3ª edizione della Partita della pace. 

 Il ritratto di Scepi

Proprio in occasione della candidatura al Premio Nobel per la pace del cantautore argentino, Franco Scepi ha realizzato un ritratto di Odino Faccia che sarà presentato in prima assoluta alla Galleria Alberoni, nel corso dell’incontro di domenica prossima. L’opera arricchisce e attualizza ulteriormente il progetto Costruttori di pace col quale l’artista ha ritratto personalità che si sono particolarmente distinte nell’articolare una convivenza pacifica nel mondo.

In occasione dell’incontro con Odino Faccia la mostra all’Alberoni sarà visitabile gratuitamente dalle 15,30 fino alle 17, quando avrà inizio l’evento in Sala Arazzi. Mentre la consueta visita guidata al Collegio e alla Galleria, con inizio alle ore 16, sarà invece a ingresso ridotto (6 euro) e si concluderà in tempo per permettere di assistere all’incontro con il cantautore, fino ad esaurimento dei posti disponibili in sala.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.