Attualità

Boccia: stretta in arrivo; in un grafico sul coronavirus le previsioni del Comitato scientifico del Governo

boccia-stretta-grafico-coronavirus-comitato-scientifico-governo

Boccia parla di una nuova stretta e di tempi più lunghi per contrastare l’epidemia. E un grafico sul coronavirus, con le previsioni dei contagi attribuito al Comitato scientifico del Governo forse spiega perché. Il ministro per gli Affari regionali ha dichiarato che “sarà inevitabile allungare i tempi; di quanto lo dirà Conte sulla base delle valutazioni scientifiche. Abbiamo fatto di tutto per dire agli italiani di stare a casa e la stragrande maggioranza lo ha fatto. Poi ci sono state eccezioni, per cui sarà inevitabile intervenire con una ulteriore stretta”.

Medici per Lombardia e Piacenza

Francesco Boccia intervenuto ad Agorà (Rai3) sull’emergenza Coronavirus ha poi annunciato che “oggi la Protezione civile farà una call che toccherà una quindicina di regioni. I medici che risponderanno potranno andare nelle regioni più critiche, ovvero Lombardia e provincia di Piacenza. Questi 300 nuovi dottori, una vera e propria task force, potranno poi utilizzare questa esperienza nelle rispettive regioni. Li pagherà la Protezione civile”.

Il grafico sul coronavirus

Intanto, dopo le dichiarazioni di Francesco Boccia rilanciate anche dall’agenzia Italpress, il sito Dagospia ha pubblicato un grafico sul coronavirus con la previsione matematica dell’evoluzione dell’epidemia in Italia, attribuito al Comitato scientifico di Palazzo Chigi.

Stando al grafico, il picco epidemico con il massimo carico ospedaliero è previsto per il prossimo 28 marzo. Quel giorno il numero dei contagi dovrebbe arrivare a toccare le 50mila persone; il numero dei decessi complessivo al 20 aprile, dovrebbe fermarsi sotto la soglia delle 10mila vittime.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.