Economia

Colla: in Emilia-Romagna nasce il Forum strategico per la filiera dell’aerospazio

colla-in-emilia-romagna-nasce-il-forum-strategico-per-la-filiera-dellaerospazio

L’Emilia-Romagna accelera nella space economy: nasce il Forum strategico per la promozione della filiera regionale dell’aerospazio. Un organismo che consentirà alle imprese manifatturiere e dei servizi del comparto aerospaziale di contribuire allo sviluppo nazionale e di dotarsi di un’identità collettiva e visibile: un’interfaccia comune verso il mercato.

Il Forum si andrà a costituire nelle prossime settimane con l’approvazione della Giunta regionale. “Questo nuovo strumento – spiega l’assessore regionale allo Sviluppo economico e Lavoro, Vincenzo Colla – punta a rafforzare e strutturare la filiera dell’aerospazio dell’Emilia-Romagna, dalle grandi alle piccole e medie imprese, dalle Università ai Centri di ricerca”.

L’obiettivo è quello di “realizzare iniziative che coinvolgano la compagine del Forum nel suo insieme, rafforzando il ruolo regionale nelle reti e nei progetti di ricerca europei. Tra gli impegni – conclude Colla – anche quello di accelerare i processi di internazionalizzazione nel settore della space economy delle imprese aderenti”. E questo, spiega una nota della Regione, anche attraverso specifici gruppi di lavoro con il coinvolgimento di esperti, nonché dell’Aeronautica Militare Italiana e del Cluster tecnologico nazionale dell’aerospazio (Ctna).

I primi investimenti

Nel maggio scorso è già stato siglato un accordo fra Regione, Ministero Difesa e Aeronautica militare italiana per la partecipazione emiliano-romagnola di imprese, università e centri ricerca alla nuova fase di esplorazione avviata dagli Usa e avvio di relazioni col Polo spaziale a Houston.

Questo accordo si aggiunge all’adesione della Regione a due protocolli interregionali del piano strategico ‘Space economy’, coordinati dal Ministero per lo Sviluppo economico (Mise) e sotto il profilo tecnico-scientifico dall’Agenzia Spaziale Italiana (Asi), che prevede i programmi strategici Mirror Copernicus e I-Cios, per i quali è previsto un cofinanziamento regionale complessivo di 1,5 milioni di euro.

Un terzo programma è il Mirror Gov Sat Com (già avviato), per il quale la Regione ha stanziato 500mila euro ed è finalizzato a realizzare di un sistema satellitare innovativo, denominato Ital-GovSatCom, per l’erogazione di servizi di telecomunicazioni con caratteristiche di sicurezza, resilienza ed affidabilità tali da consentirne l’utilizzo per finalità istituzionali.

I compiti del Forum

Tra le azioni specifiche del Forum, quella di “fotografare” il settore a livello globale e seguirne l’evoluzione. Tenendo conto degli sviluppi dei principali programmi nazionali e internazionali, e monitorando i potenziali nuovi spazi di mercato derivanti dagli sviluppi del comparto.

Fondamentale sarà ricercare e supportare sinergie tra industria aerospaziale e altre filiere strategiche, per favorire l’incremento del livello di specializzazione e di competitività del tessuto produttivo dell’Emilia-Romagna. Al contempo, prosegue la nota della Regione, il Forum punterà a espandere e consolidare le relazioni del sistema regionale e l’internazionalizzazione delle imprese. Anche attraverso la partecipazione e l’organizzazione di eventi internazionali, oltre che favorendo la partecipazione della filiera regionale al Ctna.

I settori di sviluppo

Il Forum Strategico dell’Emilia-Romagna opererà attraverso task force organizzate attorno ai principali settori di potenziale sviluppo (avionica; osservazione della terra; commercial spaceflights; satellitare; droni), che potranno essere di volta in volta ampliate. E che garantiranno il coinvolgimento diretto delle principali imprese che manifesteranno interesse a partecipare all’iniziativa.

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.