Spettacoli

Le Ardenne, un thriller di razza per l’estate

Da sinistra, Veerle Baetens, Kevin Janssens e Jeroen Perceval, protagonisti di Le Ardenne - Oltre i confini dell’amore

Le Ardenne – Oltre i confini dell’amore arriva nelle sale italiane il 28 giugno. E ha tutte le carte in regola per lasciare il segno tra gli spettatori e per diventare un cult movie. Per prima cosa il film belga è stato candidato agli ultimi Oscar come miglior film straniero. Sempre un bel biglietto da visita. A maggior ragione in questo caso, perché è firmato da Robin Pront, che ha raggiunto il risultato con la sua opera prima datata 2015. E poi c’è lei, che per il thriller sembra fatta apposta. Stiamo parlando della premiatissima attrice fiamminga Veerle Baetens, indimenticabile interprete di “Alabama Monroe – Una storia d’amore”.

Da Fargo a Tarantino

Dicevamo che si tratta di un thriller. Ma Le Ardenne ha una netta ambientazione noir, come non si vedeva da tempo. Crudo, duro, dove si passa dall’algida Anversa ai boschi delle Ardenne, inquietanti, misteriosi e selvaggi. Immortalati da un fotografia potente. E in piena sintonia con le vicende dei protagonisti, interpretati da Kevin Janssens e Jeroen Perceval, che affiancano la Baetens. IndieWire, per esempio, l’ha descritto in modo lapidario nella sua critica, che tra l’altro campeggia in testa alla locandina del film: “Tanto potente quanto Fargo, Trainspotting e i primi film di Quentin Tarantino”. Ce n’è abbastanza per gli appassionati del genere. Ma forse anche per un pubblico più ampio, che nella calura estiva abbia voglia di una serata da far gelare il sangue.

Un triangolo impossibile

E adesso veniamo alla trama di Le Ardenne, che sarà distribuito in Italia da Satine Film. Perché come diceva Alfred Hitchcock, il segreto del successo di un film è tutto nella storia che racconta.
Una villa. Un uomo col viso coperto da una calza si lancia nella piscina e riemerge ansimando. Una corsa disperata verso Sylvie (Veerle Baetens), la donna che, alla guida di un’automobile, lo sta aspettando. Dave (Jeroen Perceval) ce l’ha fatta a sfuggire alle conseguenze di una rapina finita male, ma suo fratello Kenneth (Kevin Janssens) no. Per lui Dave non ha potuto far nulla. Impulsivo, irascibile, ma non traditore, sarà Kenneth a pagare per tutti e ad affrontare il carcere. E saprà tener duro, perché in testa ha un unico obiettivo una volta uscito: ritrovare Sylvie, la sua donna. Ma se per lui i 4 anni di carcere passano inesorabilmente senza cambiamenti, per Sylvie e Dave non è così. Loro hanno iniziato una nuova vita… Come spiegarlo a Kenneth, disposto a tutto pur di riprendersi Sylvie?

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.