Attualità

Simone Fornasari: l’irresistibile ascesa dell’assessore che piace a Piacenza

simone-fornasari-irresistibile-ascesa-dellassessore-che-piace-a-piacenza

Simone Fornasari: un anno fa a Piacenza faceva notizia per il risvolto dei suoi pantaloni, che lasciava scoperte le caviglie alle inaugurazioni con tanto di fascia tricolore. “Non si fa, caro assessore…”, lo avevano bacchettato i suoi avversari, ligi al bon ton istituzionale. Ma oggi, se hai un problema, dalle parti del Comune sempre più spesso ti senti rispondere: “Parlane con Simone…”.

In effetti, se fossimo in Borsa, chi avesse in portafoglio le azioni di Simone Fornasari, assessore al Commercio e al Marketing territoriale, avrebbe fatto un affare. E da ieri il balzo nel listino di palazzo Mercanti è stato il più cospicuo di sempre. Dopo una ridda di voci e incalzata dalle opposizioni, il sindaco Katia Tarasconi ha confermato in Consiglio comunale che Fornasari sarà il suo candidato per la presidenza di Destinazione Turistica Emilia, l’ente di promozione regionale che coinvolge anche Parma e Reggio; una carica sicura, visto che a fine anno spetta a Piacenza. E questo anche se la delega al Turismo (fino a quando?) è ancora nelle mani dell’assessore alla Cultura Christian Fiazza, che infatti è consigliere di Destinazione. Tra l’altro, Fornasari, iscritto al Pd come Fiazza, proprio a quest’ultimo ha sfilato la delega al Marketing territoriale in settembre, naturalmente per volere del sindaco Tarasconi.

Apparenza e sostanza

Non c’è che dire, Simone Fornasari si presenta bene. È un tipo empatico; e sotto i baffetti curati spiana il sorriso, mentre ti ascolta con lo sguardo velato da una leggera ironia. Ma al di là delle apparenze, in un anno di risultati ne ha portati a casa, al capezzale del commercio piacentino in crisi. Su tutti, il concerto di Radio Bruno che a giugno ha riempito piazza Cavalli con migliaia di persone. Una partita che ha vinto giocando in casa, visto che di mestiere faceva anche il cantautore, e quel palco in giro per l’Italia l’aveva calcato spesso. Ma un successo così, per lui un vero trampolino di lancio, non era certo prevedibile e nemmeno improvvisato.

Perché, dietro le apparenze, Simone Fornasari non è uno che scherza e i giochi di potere probabilmente li conosce altrettanto bene. Basti pensare che prima di entrare nella Giunta Tarasconi era uno degli uomini di punta del mondo cooperativo piacentino, presidente della Confezioni Sarmatesi. Una coop nel giro di Concopar, gruppo guidato dalla San Martino, la mega cooperativa piacentina presieduta dall’onnipresente Mario Spezia, affiancato dall’amministratore delegato Francesco Milza. 

Così, se la scuola è quella, con sponsor del genere e il placet del sindaco Tarasconi, è facile prevedere che l’ottimo Simone Fornasari, soprattutto grazie alle sue qualità, farà ancora meglio. Insomma, starà scatenando qualche invidia, ma a palazzo Mercanti è di certo l’uomo del momento. E i suoi azionisti possono scommettere su altre scalate a caviglie scoperte.

Il sindaco Tarasconi e l’assessore Fornasari
 | Website

Giovanni Volpi, giornalista professionista, è il direttore del Mio Giornale.net. Ha iniziato al Sole-24 Ore nel 1993. Dieci anni dopo è passato in Mondadori, a Tv Sorrisi e Canzoni, dove ha ricoperto anche il ruolo di vicedirettore. Ha diretto Guida Tv, TelePiù e 2Tv; sempre in Mondadori è stato vicedirettore di Grazia. Ha collaborato con il Gruppo Espresso come consulente editoriale e giornalistico dei quotidiani locali Finegil.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.