Home Economia

Comune e Confindustria: le squadre di Tarasconi e Rolleri a confronto sul futuro di Piacenza

comune-e-confindustria-squadre-tarasconi-e-rolleri-a-confronto-sul-futuro-di-piacenza

Comune e Confindustria: a Piacenza primo confronto tra le Giunte del sindaco Katia Tarasconi e del presidente Francesco Rolleri. L’incontro si è tenuto ieri pomeriggio nella sede dell’Associazione, a stretto giro dalla fine delle ferie agostane; ed è stato definito da Tarasconi e Rolleri “proficuo e costruttivo, incentrato su temi fondamentali per lo sviluppo sostenibile e la crescita della nostra economia, la tutela dell’occupazione e la promozione di nuove opportunità di alta specializzazione professionale e formativa”.

Occasione preziosa 

Il sindaco di Piacenza, spiega una nota congiunta di Comune e Confindustria, ha ringraziato “il presidente Rolleri e la squadra che lo affianca per questa preziosa occasione di confronto, da cui non possiamo prescindere, se vogliamo costruire politiche strategiche efficaci, in grado sia di difendere e sostenere le aziende del territorio in una congiuntura di crisi che grava pesantemente su più fronti, sia di investire risorse e progettualità nell’innovazione, nella ricerca industriale e nel supporto all’imprenditoria giovanile”.

Piena collaborazione

Dal canto suo il presidente degli industriali piacentini ha sottolineato come sia ” un piacere avere ospite qui la nuova Giunta comunale: ciascuno di voi assessori ha deleghe importanti e, prese singolarmente, fondamentali per diverse fasce di popolazione”; aggiungendo che “Confindustria è e sarà sempre disponibile a collaborare con voi per lo sviluppo del territorio. Il nostro compito, tra gli altri, è trasmettervi la voce delle imprese piacentine, ragion d’essere di Confindustria e, secondo il nostro punto di vista, cuore pulsante della vita quotidiana della città e non solo. Contiamo di trovare in lei, sindaca Tarasconi, una interlocutrice con cui poter dar vita al miglior clima possibile per lo sviluppo delle aziende che rappresentiamo. Da parte nostra riceverà tutti gli strumenti, suggerimenti e input di cui avrà bisogno, contando che ciò potrà aiutarla a concretizzare il nostro auspicio”.

Il futuro di Piacenza

La riunione, tenuta tra l’altro alla vigilia del “ritiro” della Giunta comunale per tre giorni in Alta Val Nure, ha lasciato spazio agli interventi dei vertici di Confindustria e degli amministratori comunali. Così come, prosegue la nota, alle domande di alcuni tra gli imprenditori seduti in platea.

All’ordine del giorno, questioni nodali per delineare il futuro di Piacenza. Come l’utilizzo delle risorse Pnrr; le trasformazioni tecnologiche della Smart City; la rigenerazione urbana; un’efficace azione di marketing territoriale; ma anche le pressanti emergenze attuali, dalla crisi energetica al rincaro di materie prime e tariffe, che inevitabilmente gravano sull’attività e sui bilanci delle aziende piacentine.

“Concordiamo – hanno evidenziato Tarasconi e Rolleri – sull’importanza di una programmazione partecipata e condivisa, di cui il Pug (Piano urbanistico generale, ndr) sarà senz’altro un concreto esempio; così come lo è stato, nei mesi scorsi, il percorso di costruzione dei progetti per il Pnrr che ha visto Confindustria in prima linea accanto alle istituzioni locali; o il Piano Smart City, messo a disposizione del Comune dalle aziende appartenenti al Rict”.

Alla base di tutto, concludono il sindaco e il presidente di Confindustria Piacenza, “c’è la consapevolezza di un impegno congiunto che guarda al domani, ponendo le basi perché le generazioni più giovani, così come le Amministrazioni che si susseguiranno, possano portare avanti un percorso coerente di crescita sostenibile e intelligente del territorio”.

Il parterre dei protagonisti

Il sindaco Tarasconi era accompagnata dai componenti della sua Giunta, con la sola eccezione dell’assessore Francesco Brianzi, assente per un impegno pregresso. Accanto al presidente Rolleri, per Confindustria hanno partecipato all’incontro: Claudio Bassanetti (vicepresidente); Filippo Cella; Antonio Cogni (vicepresidente); Maurizio Croci; Sergio Giglio; Stefano Guglielmetti; Sante Ludovico; Lorenzo Marchi; Anna Muselli; Nicola Parenti (vicepresidente); Stefano Perini; Cristina Repetti; Alberto Rota; Alessandra Tencati; e il direttore dell’Associazione Luca Groppi.

+ posts

Il Mio Giornale.net ha solo un obiettivo: fare informazione d’attualità in modo libero, indipendente e con spirito di servizio. Per aiutare i lettori a capire e scegliere, tenendo i fatti separati dalle opinioni.

Articolo precedenteLetta e Meloni: ma se dopo le elezioni nascesse un governo rosso-nero?
Articolo successivoLo spinoso caso Delpini: perché Papa Francesco non ha nominato cardinale l’arcivescovo di Milano?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.